E’ morto all’età di 85 anni il campione di Sollevamento Pesi russo Yuri Vlasov. Il pesista, che nella sua carriera ha vinto, tra gli altri, quattro titoli mondiali e ha stabilito 31 record del mondo, è stato il primo atleta a sollevare 200 kg, limite che a quei tempi sembrava invalicabile. Un risultato arrivato, tra l’altro, in occasione delle Olimpiadi di Roma 1960, nell’impianto che si trova di fronte alle finestre della sede della Federazione Italiana Pesistica: il Palazzetto dello Sport di Viale Tiziano. Un risultato che gli valse l’oro ai Giochi di quell’anno, mentre nel 1964 si aggiudicò l’argento a Tokyo. Vlasov, che dopo la sua carriera di pesista ne avviò una fruttuosa di scrittore e politico, fu la principale fonte di ispirazione di Arnold Schwarzenegger.
I Campionati europei di sollevamento pesi che si terranno a Mosca dal 3 all’11 aprile saranno dedicati alla memoria di Vlasov, tra i più grandi pesisti della storia della disciplina.