Si sono disputati gli scorsi 1 e 2 febbraio 2020, al PalaPellicone di Ostia Lido di Roma, i Campionati Italiani Assoluti di Specialità (Strappo & Slancio), di Pesistica Olimpica, con la presenza di 10 atleti veneti, nove dei quali sono saliti sul podio conquistando ben 15 medaglie, 6 d’oro, 5 d’argento e 4 di bronzo.
Meglio di tutte ha fatto la Bentegodi Verona, che ha incamerato 4 ori, seguita da Umberto I° Vicenza, con 2 ori, dalla Spes Mestre , con 4 argenti e 3 bronzi, dalla Snatch Quadrato Villafranca, con 1 argento e dalla Pesistica Bussolengo, con 1 bronzo.
Mattatrice nei 71 kg. si è dimostrata ancora una volta Carlotta Brunelli (Bentegodi), che si è aggiudicata l’oro nello strappo, con 94 kg. e nello slancio, con 116 kg.
Bella la gara femminile della categoria 45 kg., con due corregionali in corsa per i due titoli in palio, dove ha avuto la meglio Celine Ludovica Delia (Bentegodi), con due ori, nello strappo, con 50 kg. e nello slancio, con 60 kg., seguita da Gioia Barbiero (Spes), che ha messo al collo le medaglie d’argento nello strappo e nello slancio, con 46 e 56 kg.; entrambe le atlete hanno realizzato misure largamente al di sotto delle effettive potenzialità in quanto tutte e due con problemi di salute.
Molto bene ha fatto anche Marco Meneguzzo (Umberto I°), nei 55 kg., campione italiano assoluto nei due esercizi, con 95 kg. nello strappo e 110 kg. nello slancio, per due prestigiose medaglie d’oro. Ottima prestazione per Leonardo Vianello (Spes), nei 102 kg., che ha vinto l’argento nello strappo, con 130 kg. e il bronzo nello slancio, con 163 kg.
Due medaglie d’argento sono arrivate da Andrea Coppola (Spes Mestre), negli 89 kg., con 125 kg. di strappo e da Filippo Guadagnini (Snatch Quadrato Villafranca), nei 67 kg., con 111 kg. nello strappo.
Infine una inaspettata medaglie di bronzo se l’è messa al collo Davide Giacalone (Pesistica Bussolengo), con 114 kg. di strappo, nei 73 kg.
Quinta posizione per Francesco Certossi (Treviso Gym), con 140 kg. di slancio, nei 73 kg.  Nelle classifiche a squadre la Bentegodi è salita al secondo posto femminile nello strappo e al terzo posto, sempre femminile, nello slancio, mentre la Spes Mestre si è piazzata al terzo posto maschile nello strappo.