Cari Amiche
Cari Amici

Si sta per approssimare un Natale che definire molto particolare è veramente poca cosa. Un Natale che credo abbia avuto similitudini solo in anni bui del nostro Paese quando i nostri padri si sono dovuti rimboccare le maniche per rimettere in sesto questa nazione dopo la guerra per parlare di eventi più recenti. Ciclicamente, ci dice la storia, che situazioni del genere accadono e questa volta tocca a noi rimettere in piedi non solo questa maltrattata Italia ma in particolare la nostra più grande passione: lo sport!

Ebbene si, lo sport subirà dei cambiamenti sostanziali, credo non sarà più quello che ha fatto ardere le nostri passioni o quanto meno non lo sarà più con le stesse modalità. Stiamo vivendo una crisi sportiva molto marcata, inaspettata, violenta. Stiamo tutti cercando di capire cosa questo tsunami pandemico e politico lascerà per poterci poi riorganizzare e allo stesso tempo capire come uscirne fuori.

Non avevamo previsto la pandemia e i suoi effetti né tantomeno una legge di riforma sportiva che è arrivata in un tempo sbagliato e con una modalità che certo il mondo dello sport non meritava perché, come è noto, ad oggi questa idea di riforma ci ha solamente portati in un guado pericolosissimo, pericoloso a tal punto che il CIO potrebbe non riconoscere più il Comitato Olimpico Italiano ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo e far gareggiare i nostri atleti sotto la bandiera del CIO.

Il mio personale piacere nel formularvi i migliori auguri per un sereno Natale e per un 2021 ricco di grandi auspici, include principalmente l’augurio di trovare, ognuno di voi, una rinnovata forza, un rinnovato entusiasmo ed una rinnovata determinazione, e fare si che tutti insieme possiamo ancora una volta trovare una nostra stella cometa che ci indichi la via per uscire fuori da questo guado.

Ho fiducia piena ed incondizionata in tutti voi così come nella lungimiranza e nella competenza dei dirigenti centrali e territoriali di questa Federazione che unitamente ad una straordinaria Segreteria e alla vostra determinazione di donne e uomini di sport, sono certo porteremo questo 2020 nel mondo dei ricordi e rinascere ancora più forti.

Che la forza sia con voi. Auguri di vero cuore.

Antonio Urso