Con riferimento alle recenti disposizioni contenute nel DPCM del 3 novembre 2020 in vigore dalla data del 5 novembre 2020 fino al 3 dicembre p.v., si ritiene opportuno fornire alcune indicazioni in ordine al suddetto DPCM nelle disposizioni di più diretto interesse per gli Affiliati e Tesserati alle FIPE, nonché alcune applicazioni pratiche conseguenti allo stesso DPCM.


ATTIVITA’ AGONISTICA DI INTERESSE NAZIONALE
L’attività agonistica è consentita purché gli eventi e le competizioni sportive siano riconosciute di Interesse nazionale con provvedimento del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) e del Comitato Italiano Paralimpico (CIP). Le misure contenute nel DPCM del 3 novembre 2020, relative all’attività agonistica, non sono soggette a suddivisione per aree di criticità. Ne consegue, quindi, che anche nelle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto (c.d. zone rosse), ai sensi del combinato disposto dell’art. 3, co. 4, lett. a) e d), è consentito proseguire gli allenamenti, sempre a porte chiuse, in vista della partecipazione alle competizioni di Interesse Nazionale.

Pertanto, la Federazione ha provveduto a trasmettere al CONI ed al CIP, per i relativi opportuni provvedimenti del caso, l’elenco delle competizioni previste nel Calendario Agonistico 2020 considerate di Interesse Nazionale, di seguito indicate:

PESISTICA OLIMPICA | 5-6 DICEMBRE 2020
Finali Nazionali Campionati Italiani Esordienti 13 M/F
Finali Nazionali Campionati Italiani Esordienti Under 15 M/F
Finali Nazionali Campionati Italiani Juniores M/F
Finali Nazionali Campionati Italiani Assoluti M/F
Finali Nazionali Campionati Italiani Master M/F
Criterium Nazionale Universitario M/F
DISTENSIONE su PANCA | 19-20 DICEMBRE 2020
Finali Nazionali Campionati Italiani Assoluti M/F
Coppa Italia Nazionale M/F
Finali Nazionali Campionati Italiani Master M/F
PARA POWERLIFTING | 19-20 DICEMBRE
Finali Nazionali Campionati Italiani Assoluti M/F

Ne consegue la possibilità per tutti gli Atleti tesserati come Agonisti per la FIPE di proseguire negli allenamenti a porte chiuse, organizzati dalla propria ASD/SSD, esclusivamente al fine della loro possibile partecipazione alle competizioni richiamate nel Calendario.
In allegato al presente comunicato è possibile scaricare i Modelli di Dichiarazione, riservati ai Presidenti/Legali Rappresentanti delle ASD/SSD affiliate alla FIPE, nei quali è possibile dichiarare:

  • per gli Atleti tesserati come Agonisti: la o le competizioni per le quali l’Atleta è autorizzato a proseguire negli allenamenti (SCARICA IL MODELLO).
  • per i Tecnici FIPE: l’autorizzazione ad assistere gli Atleti tesserati come Agonisti dalla Società durante gli allenamenti, in preparazione della loro possibile partecipazione ad una o più delle citate competizioni (SCARICA IL MODELLO).

NB: In ogni caso, e per l’intero territorio nazionale, come già previsto nel DPCM del 24 ottobre, così come aggiornato dall’ultimo DPCM del 3 novembre, è opportuno ribadire che le Palestre delle Società/Associazioni affiliate alla FIPE devono comunque restare chiuse, sia agli abituali frequentatori, sia ad eventuale pubblico ed accompagnatori/genitori; le stesse potranno essere utilizzate a porte chiuse esclusivamente per gli allenamenti degli Atleti Agonisti in preparazione alle gare di Interesse Nazionale su citate.


ATTIVITA’ DI BASE E ATTIVITA’ MOTORIA IN GENERE (NON AGONISTICA, AMATORIALE)
Le attività sportive di base e l’attività motoria in genere (le attività quindi di coloro che non si preparano per eventi e competizioni riconosciute di interesse nazionale dalla scrivente e dal CONI) svolte presso centri e circoli sportivi sono consentite a condizione che si svolgano all’aperto e con la prescrizione che è interdetto l’uso di spogliatoi interni a detti circoli.
Sul punto, rammentiamo che il DPCM in esame ha previsto misure differenziate per aree di criticità.
Infatti, nelle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto (c.d. zone rosse), sono sospese tutte le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, anche se svolte all’aperto nei centri sportivi.
E’ consentito invece, anche nelle zone c.d. rosse, lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto ed in forma individuale ed in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie.


PERSONAL TRAINING
Sul punto, non vi sono stati aggiornamenti, pertanto, rimane in vigore la FAQ n. 19 del Dipartimento per lo Sport, aggiornate alla data odierna (5 novembre 2020), la quale prevede espressamente che le attività di Personal Training possano continuare se svolte all’aperto, “mantenendo le distanze di sicurezza”.
Nelle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto (c.d. zone rosse), invece, è consentito svolgere attività sportiva esclusivamente in forma individuale.


ATTIVITA’ DI FORMAZIONE
I corsi di formazione pubblici e privati possono svolgersi solo con modalità a distanza. Sul punto, la FIPE, già da diversi mesi, ha attivato i corsi in modalità online per quanto riguarda la parte teorica. La parte pratica sarà affrontata in presenza quando le condizioni lo permetteranno.
Nel ringraziarVi per l’attenzione, desideriamo ribadire il nostro supporto a fianco di Affiliati e Tesserati, con l’impegno ad aggiornarVi tempestivamente nel caso vengano fornite ulteriori indicazioni e chiarimenti.

IL SEGRETARIO GENERALE
Francesco Bonincontro