Il Consiglio Federale riunitosi ieri in video conferenza, per la XVIII riunione del Quadriennio, ha emanato il Protocollo di dettaglio a seguito delle Linee-Guida dell’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di cui all’art. 1, lettere f e g del DPCM 26 aprile 2020.

Il presente Protocollo è volto a consentire la graduale ripresa delle attività sportive, nel rispetto di prioritarie esigenze di tutela della salute connesse al rischio di diffusione da Covid-19, in attuazione del DPCM del 26 aprile 2020 e delle “Linee-Guida emanate ai sensi dell’art. 1, lettere f e g del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 26 aprile 2020. Modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport individuali”, relativamente alle sessioni di allenamento degli Atleti riconosciuti di interesse nazionale e internazionale dalla FIPE, così come individuati nel paragrafo successivo, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali, delle seguenti discipline sportive:
– Pesistica Olimpica;
– Pesistica Paralimpica;
– Distensione su Panca.
Il Protocollo integra, e specifica con misure ad hoc per le discipline federali, i provvedimenti delle competenti autorità statali e territoriali a vario titolo emanate (DPCM, Decreti Leggi, Circolari Ministeriali, Ordinanze Regionali, etc. etc.), che prevalgono in ogni caso e la cui applicazione e responsabilità restano in capo ad ogni singolo soggetto coinvolto.

Esso si basa sui principali riferimenti legislativi e lavori delle Commissioni preposte, con particolare attenzione a: D.Lgs 81/2008 e smi “Testo unico in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro”, Protocollo di regolamentazione sottoscritto tra Governo e parti sociali del 14 marzo 2020 e successivo aggiornato del 24 aprile 2020, DPCM del 26 aprile 2020 e successive Linee-Guida nonché sul Protocollo FMSI per la ripresa dell’attività sportiva degli atleti del 4 maggio u.s..

Il presente documento fornisce indicazioni unicamente per gli operatori sportivi (dirigenti, atleti, allenatori, collaboratori, ecc.) attivi nell’ambito della FIPE, con particolare riferimento agli Atleti di Interesse Nazionale ed Internazionale, individuati a tal proposito con particolari requisiti da parte della Federazione, ed agli staff ad essi riferiti nello specifico.

Pertanto, le indicazioni contenute nel presente protocollo vanno intese come strettamente legate alla fase 2 di emergenza Covid-19, e riferite esclusivamente ad un numero ristretto di operatori, altamente qualificati nell’ambito di riferimento specifico federale, in ambienti rigorosamente chiusi all’utenza tipica dei centri sportivi “commerciali” e comunque al pubblico più in generale. 

Considerando che tutte le misure preventive e di protezione finalizzate alla gestione del rischio sono a carico dei gestori delle strutture, anche dal punto di vista della responsabilità delle misure adottate, i legali rappresentanti di ogni singolo sodalizio potranno, laddove valutato necessario, prevedere misure ulteriori ed aggiuntive ma che siano, in ogni caso, conformi ai requisiti minimi definiti dal presente documento.
Gli Atleti riconosciuti di interesse nazionale e internazionale possono richiedere alla Federazione, inviando una richiesta alla Segreteria Generale all’indirizzo: gennaro.segreteria@federpesi.it, l’apposita certificazione che possa essere esibita per l’accesso agli impianti, nonché per tutti gli usi previsti, ivi compresa l’attività di controllo a cui sono preposte le autorità locali.