La Federazione Italiana Pesistica piange la scomparsa di Pietro Masera, un gigante della disciplina.

Figura tecnica e dirigenziale della pesistica nazionale e lombarda, persona schietta di assoluto spessore umano e rigore morale, che ha ricoperto nel tempo numerose cariche sportive.

Prima atleta e poi tecnico di pesistica, si laureò Maestro di Sport all’inizio degli anni ’70, divenendo parte fondante del nuovo corso della pesistica in Lombardia, dispensando il suo sapere della metodologia di allenamento con un obiettivo ben preciso: costruire persone migliori ancor prima di atleti ed atlete, una grande eredità morale che lascia al mondo della pesistica.

Nel 1980 fondò la Pesistica Bustese portandola a molteplici successi nazionali; per un ventennio guidò il Comitato Regionale della Lombardia rimanendo in carica fino al 2005, e nel contempo per un quadriennio fu chiamato a dirigere la Direzione Tecnica Nazionale.

La sua vicenda umana e sportiva ha straordinariamente incrociato quella della pesistica, da sempre portata avanti con grande onestà ed entusiasmo.

La Fipe tutta si stringe affettuosamente, esprimendo sincero cordoglio, alla famiglia Masera e agli atleti che hanno vestito la maglia della Pesistica Bustese.

Il funerale si terrà domani alle 15.00, alla chiesa di piazza San Michele, Busto Arsizio.