Il Sollevamento Pesi

La Pesistica Olimpica o Sollevamento Pesi è uno Sport nel quale gli atleti tentano di sollevare grossi carichi disposti equamente a destra e sinistra su una barra d’acciaio detta bilanciere dal peso di 20 kg per le competizioni maschili e 15 per quelle femminili. I dischi, anch’essi costruiti con un’anima d’acciaio, vengono successivamente rivestiti in gomma colorata. Il colore della gomma determina il peso del disco:


kg 25 colore rosso;
kg 20 colore blu;
kg 15 colore giallo;
kg 10 colore verde;
kg 5 colore bianco;
kg 2,5 colore rosso;
kg 2 colore blu;
kg 1,5 colore giallo;
kg 1 colore verde;
kg 0,5 colore bianco.


I dischi sono bloccati sul bilanciere da anelli metallici detti “fermi” il cui peso è di 2,5 kg. Il bilanciere ha delle zigrinature che aiutano gli atleti ad avere una migliore e più salda impugnatura. Gli atleti eseguono l’esercizio con il bilanciere posizionato al centro di una pedana di legno dalle dimensioni di metri 4×4.
Le gare di pesistica sono diffuse sin dall’antichità ed hanno fatto parte del programma del programma Olimpico già dai primi Giochi moderni di Atene del 1896. Il sollevamento pesi femminile ha iniziato a diffondersi negli anni ’80 ed è stato aggiunto al programma olimpico nel 2000.
Le specialità della pesistica sono: l’esercizio di “strappo”, nel quale gli atleti devono sollevare il bilanciere sopra la loro testa in un unico movimento e l’esercizio di “slancio”, nel quale si porta prima il bilanciere all’altezza delle spalle (con un movimento detto “girata”) e poi si solleva il peso al di sopra della testa. In entrambi i casi, per un sollevamento corretto, gli atleti devono reggere il bilanciere saldamente sopra la testa, con braccia e gambe tese e senza movimenti di flessione.

Esercizio dello Strappo

strappo

Esercizio dello Slancio

slancio

Tre giudici valutano il corretto completamento dell’alzata. Una volta che l’atleta ha completato l’esercizio correttamente, ogni giudice fa lampeggiare una luce bianca. In caso di alzata non valida la luce accesa è di colore rosso. Quando almeno due luci bianche vengono accese contemporaneamente, il sollevamento è considerato valido e gli atleti possono rimettere a terra il bilanciere.

Nel sollevamento pesi i concorrenti gareggiano in categorie di peso:


sette per le donne: 48 kg, 53 kg, 58 kg, 63 kg, 69 kg, 75 kg, +75 kg;
otto per gli uomini: 56 kg, 62 kg, 69 kg, 77 kg, 85 kg, 94 kg, 105 kg, +105 kg.
Gli atleti competono sia nell’esercizio di “strappo” che in quello di “slancio”.


Durante le manifestazioni ai pesisti è dato un ordine di gara, ovvero l’atleta che sceglie di sollevare il peso minore inizia per primo. Se non riesce a sollevare il peso, può ritentare il sollevamento, o cercare si sollevare un peso maggiore (dopo che gli altri atleti hanno fatto i loro tentativi a quel peso e a pesi intermedi). I pesi vengono aumentati con incrementi minimi di 1 kg; ogni atleta ha a disposizione tre alzate per esercizio, indipendentemente se queste risultano valide o nulle.

La pesistica a livello mondiale è regolamentata dalla I.W.F. (International Weightlifting Federation), con sede a Budapest, fondata nel 1905 ed annovera 175 nazioni affiliate.