La scorsa estate la pesistica veneta non era in vacanza, infatti dal 22 al 24 agosto 2019, a Longarone (Belluno), località tragicamente e tristemente famosa per il disastro della diga del Vajont del 1963, si è svolto il primo raduno tecnico giovanile regionale sperimentale, promosso dal Comitato Regionale Veneto FIPE e dalla Società Sporting Club Lessinia di Bosco Chiesanuova (VR), che ha in gestione anche la locale Piscina Comunale, che ha ospitato l’evento. Promotori ed organizzatori dell’iniziativa il dinamico prof. Luca DAMIAN, tecnico collaboratore dell’attività promozionale FIPE per la provincia di Verona e del Centro Sportivo Turistico “Monti Lessini”, di Bosco Chiesanuova e il prof. Aldo CODOGNOLA, direttore di entrambi i Centri sportivi di Bosco Chiesanuova e Longarone. Presenti all’iniziativa 13 giovani atleti veneti Under 17, delle società Snatch Quadrato Villafranca, Umberto I° Vicenza, Santa Bona Treviso e Sporting Club Lessinia, accompagnati e seguiti dai tecnici Maria Vittoria SPORTELLI (direttore tecnico regionale) e Elena Fava, con la coordinazione tecnico organizzativa di Luca DAMIAN.
Le esercitazioni tecnico addestrative si sono svolte nei nuovissimi e funzionali impianti sportivi di Longarone, con attività tecnica di pesistica olimpica e momenti ludico ricreativi di atletica, nuoto e arrampicata sportiva, mentre vitto e alloggio, sono stati organizzati presso i locali dell’adiacente Istituto Professionale Alberghiero di Stato “Dolomieu”, che ha garantito una sobria sistemazione alberghiera e soprattutto un’ottima cucina.
Sono stati tre intensi giorni di attività ludico sportiva e ricreativa, con un’esperienza che ha soddisfatto e gratificato grandi e piccoli e da ripetersi sicuramente, non appena possibile, come ha auspicato il presidente regionale Claudio Toninel, che, in visita al raduno, ha garantito la continuità dell’impegno regionale a favore e a sostegno dell’attività promozionale della disciplina sportiva della Pesistica Olimpica.