Scarantino Campione Europeo 2019
Mirco Scarantino oro Europeo a Batumi 2019
Scarantino Campione Europeo 2019
Mirco Scarantino oro Europeo a Batumi 2019

Mirco Scarantino è Campione Europeo nella categoria 55 kg! L’Azzurro conquista il suo 11° titolo continentale, il 3° della classe senior, sulla pedana di Batumi, in Georgia, dove realizza una prestazione stellare con 6 prove valide su 6. Per lui l’oro di strappo con 116 kg, l’argento di slancio con 145 kg, per un totale di 261 kg.

“Sono cotto ma felice! Non mi aspettavo neanche io di fare una gara del genere, è stata la mia migliore a livello internazionale. Direi perfetta!” – dice Mirco Scarantino con grande soddisfazione appena uscito dai controlli antidoping. “Quella di oggi è una prestazione sicuramente di maturità, che arriva dopo tanti anni di pedana, quando sei ragazzino non sei così consapevole di certe dinamiche. Invece oggi ho tenuto altissima la concentrazione, ho fatto tutto quello che mi ero prefissato. Volevo chiudere il ciclo nella categoria 55 kg nel migliore dei modi e così ho fatto, con un bronzo Mondiale e un oro Continentale. Adesso penso al cambio definitivo di categoria, penso alla 61 per puntare dritto a Tokyo 2020. L’obiettivo è quello di raggiungere i 290 di totale e arrivare preparato ai Mondiali in Thailandia di settembre. Nulla è facile ma niente è impossibile”. Mirco Scarantino, Azzurro delle Fiamme Oro classe ’95, arrivava alla rassegna continentale dopo lo storico bronzo vinto nei 55 kg ai Mondiali di novembre 2018 ad Ashgabat, in Turkmenistan.

Ottava posizione per l’altro azzurro Sergio Massidda, Campione del Mondo Youth in carica, che si ferma a quota 225: per lui 100 di strappo, 125 di slancio, per un totale di 225.

La gara di Mirco Scarantino

Mirco Scarantino è l’ultimo a salire in pedana nello strappo, con 110 kg, subito messi in banca; tenta la misura, senza riuscire, anche il turco Sahin, mentre va a buon fine quella del bulgaro Rusev; lo supera con 111 il rumeno Marian ma l’atleta delle Fiamme Oro torna subito concentratissimo in pedana con 112, sollevando il bilanciere. Restano in scia Rusev e Sahin, ma questa volta è il turco a indovinare l’alzata, anche se per lui resta l’ultima. Scarantino ha invece un’altra opportunità di salire in pedana e la sfrutta al meglio, alzando il tiro a 116; il nisseno vuole staccare gli avversari, per garantirsi anche maggiore sicurezza nello slancio, e affronta la prova con grandissima concentrazione. Perfetta la girata, poi una piccola incertezza nello slancio ma l’azzurro è talmente determinato da rimettersi in asse e mantenere alto il bilanciere. E’ oro di strappo.

Stesso iter nello slancio ma questa volta a tenere il suo passo è solo il bulgaro Rusev: l’entrata di Mirco in pedana a 136 viene subito rilanciata dal giovane antagonista che alza 138 in seconda prova, dopo un nullo. Nuova prova dell’azzurro a 140 che torna poi subito in pedana alzando la posta: per lui 145 kg, sollevati tra il tripudio della folla. Per lui è oro matematico di totale. Resta ancora una prova a disposizione del bulgaro che realizza l’impresa con 146, conquistando l’oro di specialità e anche il nuovo record europeo junior con 256 di totale. L’oro e il Titolo di Campione Europeo resta però al collo di Mirco Scarantino che festeggia con il suo 261 di totale, il gradino più alto del podio e l’inno Nazionale italiano.

VIDEO – L’oro di strappo

VIDEO – L’argento di slancio