Continua a crescere il bottino azzurro agli Europei di Durazzo: dopo quello di Alessandra Pagliaro e di Mirco Scarantino, arriva anche il titolo di Campione Europeo per Mirko Zanni, che sale sul gradino più alto del podio nella categoria 69 kg Junior. Per l’azzurro bastano due prove valide per aggiudicarsi il titolo: nello strappo si ferma a 137 kg, e non riesce nell’intento di raggiungere Ilya Zharnouski a 141, vincendo quindi l’argento. Resta valida la prima alzata anche nello slancio a 165 kg, troppi per il turco Furkan Ozbek, secondo nella specialità (162 kg) e per il bielorusso, che finisce terzo nello slancio con 160 kg e sul secondo gradino del podio nel totale. Mirko Zanni chiude quindi con un totale di 302, davanti a Zharnouski a 301, e a Ozbek a 297.

Il medagliere dell’Italia ai Campionati Europei parla quindi di 8 ori (3 per Pagliaro, 3 per Scarantino, 2 per Zanni) e 1 argento (ancora di Zanni). Ma non finisce qui! Si prosegue mercoledì 18 alle 14.30 con Salvatore Esposito, Junior della categoria 77 kg, mentre giovedì alle 12.00 il palcoscenico europeo ospiterà nuovamente Cristiano Ficco, reduce dall’argento agli Europei U17 che si sono svolti a inizio ottobre in Kosovo. Sempre giovedì è Matteo Curcuruto ad affrontare il suo Europeo, nella categoria 94 kg, in programma alle ore 17.00. Da segnare sul calendario la data di venerdì 20 ottobre quando alle ore 9.30 a salire in pedana è l’azzurro Nino Pizzolato che lotterà per una medaglia nella 85 kg. A chiudere gli appuntamenti azzurri è Alessandro Vinci, protagonista della gara +105 kg, venerdì 20 ottobre alle ore 19.30.