Donato Telesca mette la firma sul nuovo Record Europeo Juniores Paralimpico e inizia a pensare al Mondiale di Astana del prossimo anno. Il giovane campione lucano si mette al collo un’altra medaglia importante: dopo il titolo iridato conquistato a dicembre a Città del Messico con tanto di record mondiale, Donato vince l’Oro al World Para Powerlifting Asian-Oceania Open Championship di Kitakyushu e segna anche il nuovo primato continentale nella categoria fino a 72 kg. 161 i kg sollevati in seconda prova dall’Azzurro, che gli valgono anche il settimo posto in classifica generale. Dietro di lui l’altro azzurro in gara, il capitano della Nazionale Matteo Cattini, 12esimo con 143 kg sollevati anche lui in seconda prova. “Sono contento di aver portato a casa una medaglia importante – dice Donato Telesca – anche se rimane un po’ l’amaro in bocca per quel qualcosa in più che potevo fare dare e che invece non è arrivato. Ora si riprende con la preparazione per poter arrivare in condizioni ottimale al Mondiale che si terrà a luglio prossimo in Kazakistan, dove spero di riconfermare il titolo“.

Soddisfazione a metà per il Direttore Tecnico Sandro Boraschi, accompagnato anche in questa occasione dal tecnico Filippo Piegari: “Sapevamo che avremmo incontrato qualche difficoltà nella preparazione perché nel periodo estivo i nostri atleti sono condizionati dai periodi di chiusura, per ferie, delle palestre. Avremmo potuto scegliere di partecipare agli American Open Championship che si terranno a Cartagena, in Colombia, a novembre ma il livello della gara in Giappone era decisamente superiore. Ci siamo voluti confrontare con Nazioni come Cina, Iran, Iraq i cui atleti rappresentano le eccellenze nella disciplina. Abbiamo scelto la strada più impervia ma è questo che serve al nostro Team per crescere, confrontarsi con i migliori. Teo conferma il livello a cui ci ha abituati anche se resta il rammarico per la terza prova a 147. Diverso il discorso di Donato: l’imminente inizio dei corsi universitari e il trasferimento a Roma hanno certamente influito sulla tenuta mentale del ragazzo. Pur non essendo al top della condizione, ha però sfruttato tutta l’energia a disposizione per centrare il nuovo Personal Best a 161kg che gli vale anche il nuovo primato europeo juniores. Un’altra medaglia d’oro che ci permette di guardare al futuro con speranza“.

Fiducioso il Presidente Antonio Urso, felice per il risultato dell’Azzurrino: “Complimenti a Donato per l’ottimo risultato raggiunto e per il nuovo record, ma anche ai tecnici che continuano a fare un lavoro eccezionale dietro le quinte. La Pesistica Paralimpica continua a regalarci grandi soddisfazioni grazie a un percorso evolutivo che abbiamo intrapreso con la Direzione Tecnica e che continuerà ancora per i prossimi due anni in vista delle Olimpiadi di Tokyo“.