Barbierato1RidPPLa piemontese dopo due nulli nelle prime due prove solleva 68 kg in terza e si aggiudica l’Argento alle spalle della britannica Blake. Matteo Cattini con il risultato di 125 kg si piazza sul terzo gradino del podio della 72 kg.


L’Azzurra, campionessa europea juniores in carica, si aggiudica un’altra medaglia in campo internazionale, piazzandosi in seconda posizione nella categoria fino a 55 kg. Qualche brivido per la gara di Martina che a causa di imprecisione nel movimento di risalita si era vista annullare i primi due tentativi con il bilanciere carico a 68 kg, misura poi sollevata in terza prova.
Con questo risultato la piemontese si piazza sul secondo gradino del podio tra le britanniche Natalie Blake (4 partecipazioni alle Paralimpiadi) e Annah Toremar. Anche le inglesi si sono viste annullare due prove ciascuna: la prima ha chiuso con il risultato di 95 kg (due nulli a 100 kg), la terza con 55 kg (due nulli a 57 kg).

Nel pomeriggio si è disputata invece la categoria di peso fino a 72 kg gara a cui ha partecipato l’altro Azzurro convocato, Matteo Cattini. Il lombardo ha sollevato 125 kg in seconda prova, aggiudicandosi la medaglia di bronzo. Nulla la terza ed ultima prova con il bilanciere carico a 137 kg, misura minima di qualificazione per i Mondiali di Dubai, annullata dagli arbitri per una leggera asimmetria durante la fase di distensione. Oro al giordano Khattab e argento all’inglese Yule.


I due Azzurri sul podio degli IPC Hungarian Open Championships