Arriva un nsca-fipenuovo importante riconoscimento per la Federazione Italiana Pesistica.
La NSCA (National Strength and Conditioning Association), di cui la FIPE rappresenta il braccio operante in Italia, ha stabilito che tra i requisiti di ammissibilità alla certificazione CSCS (Certified Strength and Conditioning Specialist Certification) da oggi ci sarà anche il possesso del 3° livello Personal Trainer Master Sport Specialist FIPE, che (come l’intero piano formativo federale) è in totale aderenza al “Sistema Nazionale delle Qualifiche dei Tecnici Sportivi” (SNaQ) promosso dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), in stretta connessione con il Quadro di Riferimento Europeo: sia per quanto concerne i contenuti, sia riguardo il monte ore delle lezioni pratiche/teoriche.

Per la Federazione Pesistica si tratta di una considerevole conferma da parte della più importante organizzazione mondiale di certificazione della professionalità di chi opera nel settore: un’ulteriore garanzia dell’altissimo livello di preparazione dei tecnici FIPE, costantemente all’avanguardia per quanto riguarda le tecniche di allenamento della forza.

Il 3° livello PT FIPE va quindi ad aggiungersi ai requisiti di ammissibilità per accedere al corso CSCS:
1. Laurea di primo livello o superiore conseguita presso un istituto accreditato.
2. Qualifica di 3° livello FIPE “Personal Trainer Master Sport Specialist”.
3. Certificazione BLS (Basic Life Support) o BLSD (Basic Life Support Defibrillation).

Un riconoscimento che arriva al termine della IV Convention FIPE, svoltasi dal 7 al 9 ottobre a Ostia (RM), e portato formalmente in Italia da Torrey Smith, Direttore delle certificazioni NSCA USA; il graditissimo ospite americano si è detto entusiasta della manifestazione e dell’alto livello degli allenamenti proposti, il che conferma la bontà della scelta di NSCA USA di concedere all’NSCA Italia, la FIPE, tale prezioso riconoscimento, che rappresenta un unicità nel panorama mondiale delle certificazioni NSCA.