La Pesistica Giovanile è stato l’argomento protagonista del Convegno tenutosi a Verona lo scorso 5 novembre e che tanto successo ha riscosso proprio per la sua importante tematica: Cosa significa allenare la forza nei giovani oggi. Un argomento che porta con sé ancora diversi retaggi culturali, che la Federazione Italiana Pesistica si sta impegnando da anni a ribaltare, con il supporto di dati e relazioni scientifiche di indubbia validità.

Le raccomandazioni attuali, infatti, come ha più volte sottolineato il Presidente FIPE Antonio Urso, suggeriscono che i giovani in età scolastica devono partecipare ogni giorno a 60 minuti o più di attività fisica che sia appropriata per lo sviluppo, comprendente attività diverse. Questo perché una regolare attività fisica non solo è essenziale alla crescita e allo sviluppo di uno stile di vita fisicamente attivo durante gli anni dell’infanzia, ma può anche contribuire a ridurre il rischio di sviluppare alcune malattie croniche più tardi nella vita.

Nel corso dell’evento sono state presentate tre importanti relazioni di rilevanza scientifica a sostegno di questa tesi, che possono essere consultate negli allegati alla presente news:

Dr. Giuseppe CORATELLA (Docente presso Università degli Studi di Milano):
– La forza nei giovani: da problema a necessità.

Dr. Alexandru PADURE (Membro dell’Esecutivo EWF – Federazione Pesistica Europea):
– Un’esperienza nei processi di selezione nei giovani pesisti in Romania.

Dr. Antonio URSO (Presidente Nazionale FIPE – Federazione Italiana Pesistica):
– Cosa significa allenare i giovani oggi