PiccinnoPPA certificare la spettacolarità dell’edizione 2016 delle finali nazionali dei campionati italiani esordienti di pesistica olimpica svolte a Quartu Sant’Elena nell’ultimo fine settimana, il numero dei nuovi primati italiani della classe under 15: sono stati ben 27 i record italiani migliorati!

Otto volte Cristiano Ficco (High Quality Power), talento cristallino che al secondo anno di agonismo detiene tutti i sei primati di classe delle categorie fino a 69 e fino a 77 kg. Il friulano ha chiuso con 116 kg di strappo, 140 kg di slancio e 256 kg di totale, misure da record europei under15 detenuti dal polacco Badziagowski (115/140/255).
Sette i primati migliorati da Claudia Agostini (Maxima Sport Camaiore) nella categoria oltre i 69 kg: due di strappo, due di slancio e tre di totale. Il sardo Davide Ruiu (Polisportiva Sassarese) ha coronato il titolo italiano della 56 kg con cinque record esordienti/under15 della categoria 56 kg; il sardo, che già deteneva i record di slancio e totale è riuscito nella doppia impresa di migliorare quelli che già possedeva e di stabilire anche quello di strappo, due volte, con i 76 e gli 80 kg sollevati in seconda e terza prova.
Tripletta da record per la salentina Chiara Piccinno (Pesistica Aradeo) che con 57, 73 e 130 kg è primatista della categoria fino a 58 kg, con misure di un kg superiori ai precedenti record nelle singole specialità e tre kg in più nel primato del totale, con il precedente record fermo a 127 kg appartenente a Valentina Bilardo.
Due record di strappo stabiliti anche dal siciliano Giuseppe Schifano (Dynamo Club Agrigento) nella 94 kg (101 e 104 kg) e altri due record anche per Martina Gallisai (Fiamme Oro), già detentrice di tutti e tre i primati della categoria fino a 63 kg, che con 74 kg e 131 kg migliora i massimali personali e nazionali di slancio e totale.
RECORD ITALIANI di PESISTICA OLIMPICA (aggiornati al 6 marzo 2016)

 

Rivedi i video di alcuni record italiani stabiliti a Quartu!