Domenica 29 gennaio, presso i locali della Società Sportiva Cross Fit di Reggio Calabria, si sono svolte le fasi Regionali di Qualificazione per i Campionati Italiani Seniores, Master, e Under 17 di Strappo e Slancio. Molto entusiasmanti le fasi di gara, durante le quali si sono affrontati Atleti di grande valore, protagonisti di veri e propri duelli a colpi di bilanciere.
La manifestazione è stata aperta da Marco Giovannini, neo Delegato Regionale, appena nominato dal Presidente Federale Antonio Urso, succedendo così a Gerardo Gemelli. Giovannini, che nel suo breve intervento accenna al suo nuovo incarico, ringrazia il suo predecessore per l’enorme lavoro svolto durante i due mandati ricoperti, proponendosi di percorrere la strada già tracciata. Subito dopo si avviano le fasi di gara.
Come stabilito dalla Coordinatrice Regionale Paola Tripodi, la gara viene organizzata in due round. Nel primo vengono inserite le categorie femminile: seniores e under 17, nel secondo le categorie maschili. Tra i due round, un breve intermezzo in cui sono scesi in pedana, a livello solo dimostrativo, dei giovanissimi Atleti della società sportiva Body Sculpt di Bovalino, del Tecnico Maurizio Italiano, che hanno eseguito, e, dobbiamo dire, esprimendo un ottimo livello tecnico, gli esercizi olimpionici di strappo e slancio. Queste iniziative sono certamente da incentivare, per promuovere fin dalla tenera età gli esercizi della pesistica, e, come ha fermamente dichiarato Giovannini, servono anche a sfatare le errate convinzioni, purtroppo radicate anche in alcuni medici, che l’allenamento con i sovraccarichi eseguito in età preadolescenziale possa essere dannoso per lo sviluppo.
Al termine delle fasi di gara, per la classe Under 17, si sono classificate al primo posto: Siciliano Caterina, cat. Kg48, Priolo Annamaria, cat. Kg. 58, e Macrì Mariangela, cat. Kg. +69, tutte e tre della ASD Body Sculpt di Bovalino. Per la classe Seniores Femminile, Marino Serena, è prima classificata cat. Kg. 63, e Calabrese Federica prima classificata cat. Kg. 69. Per le classi Seniores Maschile, nella cat. Kg. 62, 1° class. Alampi Emanuele, 2° classificato Alampi Daniele, 3° Classificato Bolaffi Ernesto, tutti e tre della Rogolino’s Dream Team di Reggio Calabria. Nella cat. 69kg., 1° class. Rogolino Giovanni, 2° class. Mattocci Giuseppe, 3° class. Selene Alberto, tutti e tre della Rogolino’s Dream Team. Nei 77kg, 1° class. Morabito Giuseppe, della Body Sculpt, 2° class. Tondo Andrea, 3° class. Marte Davide, questi ultimi della Rogolono’s Dream Team. Negli 85kg, 1° class. Macrì Lorenzo, della Body Sculpt, e 2° class. Pudano Alfredo, della Rogolino’s Dream Team. Nei 94kg, 1° class. Bifano Giuseppe, 2° class. Lippolis Daniele, entrambi della Body Sculpt. Infine nei 105kg, 1° class. Cristiano Vincenzo, della Body Sculpt di Bovalino. Per la calss Master 45, cat. 85kg, 1° class. Italiano Maurizio, della Body Sculp. Società di cui è anche il Tecnico. Bifano Giuseppe, con i suoi 91kg di strappo, e 120kg di slancio, si è dimostrato l’Atleta più forte della giornata di gare.
Per quanto riguarda la classifica per società sportive, per gli Under 17, prima classificata Body Sculpt di Bovalino. Per le classi seniores, nelle categorie femminili, prima classificata Rogolino’s Dream Team, nelle categorie Maschili, prima Rogolino’s D. T., seconda Body Sculpt di Bovalino. Infine, nei Master, prima classificata Body Sculpt.
Per quanto riguarda l’accesso alle finali nazionali, bisognerà attendere la pubblicazione delle classifiche nazionali, in quanto, per ciascuna categoria, verranno ammessi solo i primi otto classificati, in assoluto, considerando i punteggi delle alzate relative alle varie qualificazioni svolte nelle varie regioni italiane.
Ottimo lavoro svolto anche dalla classe arbitrale, coordinato dal Paola Tripodi, che è ormai diventato una solida realtà, e di cui, di recente, molti arbitri hanno acquisito la qualifica di Arbitro Nazionale FIPE.