Il Presidente FIPE, Antonio Urso, è stato ospite a San Marino per festeggiare le tre medaglie conquistate dalla Federazione Pesistica alle recenti Olimpiadi di Tokyo, ma anche per applaudire le tre medaglie vinte dal piccolo Stato biancazzurro. Un’amicizia trentennale quella che lega la FIPE e la Federazione Pesi di San Marino, nata con un incontro tra Marino Ercolani Casadei – ora presidente onorario – e Antonio Urso nel lontano 1977.

“La mia prima gara la feci proprio a San Marino – dice Antonio Urso – e qui capii che la pesistica olimpica sarebbe stato il mio sport. In quell’occasione ho conosciuto Marino Ercolani Casadei, amico quindi dal lontano 1977, con il quale abbiamo stretto un sodalizio anche professionale, visto che oggi le due Federazioni collaborano e cooperano per progetti comuni.

Sono stati dieci anni impegnativi: sul piano tecnico in Italia e su quello della lotta al doping sul fronte internazionale. Tokyo ci ha dato conferma che la nostra idea era giusta e che il lavoro è stato fatto bene. Abbiamo molti atlete e atleti che stanno crescendo quindi andremo a Parigi 2024 con ambizioni ancora più importanti”.

Il Presidente Urso ha festeggiato San Marino per le tre medaglie conquistate ai Giochi Olimpici di Tokyo: “Mi sono complimentato con il Presidente Olimpico Sanmarinese perché un piccolo Stato come il loro è riuscito ad entrare nell’Olimpo, e lo ha fatto in maniera consistente. Ci ha fatto davvero molto piacere anche perché sentiamo le loro medaglie anche un po’ italiane”