Cristiano Ficco conquista la medaglia di bronzo ai Giochi del Mediterraneo, categoria 102 kg, con una bellissima prova di strappo. In una gara agonisticamente tiratissima e tirata kilo su kilo, il Pesista delle Fiamme Azzurre conquista il terzo posto di strappo sollevando 164 kg in seconda prova, facendo così raggiungere al bottino della pesistica azzurra quota 9! Un enorme successo per la FIPE che chiude il bilancio dei Giochi del Mediterraneo con 6 ori, 1 argento e 2 bronzi.

Cristiano Ficco fa il suo esordio in pedana con 161 kg, ma deve vedersela con diversi avversari tutti concentrati in pochi kg. L’Azzurro riesce a sollevare anche la seconda misura proposta, a 164 kg, piazzandosi nella parte alta della classifica, e riuscendo anche a beneficiare dei diversi errori degli altri avversari; dietro di lui l’algerino Touairi, fermo a 162. Ficco tenta anche di migliorarsi ulteriormente con 168 ma l’impresa non riesce. E’ comunque bronzo dietro agli irraggiungibili Velasco, lo spagnolo, oro con 175 e il tunisino Bacha, argento con 174.

Peccato poi per lo slancio, in cui Cristiano Ficco chiude al quarto posto dopo una sfida tiratissima, kilo su kilo. L’Azzurro si butta nella mischia con 201, sollevati in prima prova, iniziando un gioco al rialzo con gli avversari; tanti gli errori, compreso quello di Cristiano a 206 kg, in un clima di forte agonismo, che portano anche a due fuori cara (il turco Demirci e il francese Imadouchene). L’Atleta delle Fiamme Azzurre è il primo a raggiungere quota 207, con un’alzata tecnicamente perfetta, ma dopo di lui ci sono diversi agguerriti contendenti; lo supera prima lo spagnolo Velasco con 208, poi l’egiziano Ali, con la stessa cifra e poi arriva il tunisino Bacha a spiazzare tutti con 210.