Kg85-94Soma330

Si è appena conclusa la finale della categoria maschile juniores fino a 85 kg. Per l’Italia è salito in pedana l’atleta sardo Filippo Soma, alla seconda presenza consecutiva in un Europeo Juniores.

Si è appena conclusa la finale della categoria maschile juniores fino a 85 kg. Per l’Italia è salito in pedana l’atleta sardo Filippo Soma, alla seconda presenza consecutiva in un Europeo Juniores.

Soma ha concluso la sua gara all’ottavo posto della classifica finale sollevando un totale di 301 kg, nuovo record italiano della classe juniores.

Nello strappo Soma è partito bene con le prime due prove chiuse positivamente: 127 kg in prima e 133 kg in seconda, misura con cui ha eguagliato il proprio primato; in terza prova ha tentato l’alzata con il bilanciere carico a 136 kg, fallendola. Nell’esercizio di slancio, il sardo aggregato al Collegiale Permanente dell’Acquacetosa, ha migliorato di due kg il precedente record italiano della classe juniores che già deteneva, grazie ai 168 kg sollevati in seconda prova, dopo l’ingresso a 163 kg. Nell’ultimo tentativo non è poi riuscito a sollevare il bilanciere carico a 171 kg, chiudendo così la sua gara con un totale di 301 kg, anche questo, come già detto, nuovo primato italiano.

Il titolo Europeo è andato al russo Okulov, precoce talento classe 1994, con un totale di 353 kg; medaglia d’argento al connazionale Kharchenko (345 kg) e bronzo al bielorusso Bersanau (344 kg).
Il prossimo Azzurro a salire in pedana sarà Pietro Noto che tra poco, alle 17.00, gareggerà nella finale della categoria maschile juniores fino a 94 kg.

 

Clicca sul banner e segui le gare in Real Time