PPREALTIMEjpg

Con le gare di Magris e Di Salvo, in pedana sabato a Bucarest, si sono concluse le prove degli Azzurri impegnati nella rassegna continentale Juniores e Under 23.

Bucarest – 17 settembre

Con le gare di Magris e Di Salvo, in pedana sabato a Bucarest, si sono concluse le prove degli Azzurri impegnati nella rassegna continentale Juniores e Under 23.
Nella categoria fino a 105 kg delle gare Juniores, Riccardo Magris, alla seconda presenza in carriera in maglia Azzurra, è andato fuori gara nello strappo tentando per tre volte la misura di 125 kg. Il titolo europeo è andato al lettone Plesnieks con 372 kg di totale.
Ottima la prestazione invece dell’ultimo italiano in gara, Manlio Di Salvo. Il palermitano delle Fiamme Oro, aggregato anche lui al collegiale permanente dell’Acqua Acetosa, ha ottenuto un buon settimo posto, regalandosi tre nuovi primati italiani della classe juniores nella categoria +105 kg. Le misure da record sono 142 kg di strappo, 185 kg di slancio e 327 kg di totale.
Il titolo è andato al georgiano Talakhadze con un totale di 402 kg, secondo posto all’armeno Minasyan e bronzo al russo Abuev.
Venerdì sera aveva completato la sua gara, chiudendo in nona posizione, un altro Azzurro, Luca Manfredi, nella categoria fino a 94 kg. Il friulano delle Fiamme Oro ha fatto registrare cme miglior risultato le misure di 142 kg in seconda prova di strappo e di 165 kg in terza di slancio.