L’Italia dei pesi ottiene un’altra ‘qualificazione’ paralimpica: Chiara Cifarelli è stata infatti convocata in qualità di International Technical Official ai Giochi Paralimpici di Parigi 2024. Si tratta della seconda volta alle Paralimpiadi per lei che aveva già avuto l’onore di ricevere l’incarico ufficiale da parte dall’International Paralympic Committee in occasione dei Giochi di Tokyo del 2021. Così, dopo la designazione di Vito Colasanto quale Ufficiale di gara alle olimpiadi, arriva un’altra soddisfazione per tutto il movimento della Pesistica Azzurra, che sale sempre più di livello e la cui qualità e serietà sono riconosciute anche fuori dall’Italia. In questi anni intensi a livello internazionale per Chiara Cifarelli, sono stati molto apprezzati il suo impegno, la crescita costante e la sua grandissima professionalità, che le hanno fatto guadagnare una nuova convocazione a cinque cerchi.

Chiara Cifarelli, classe ’69, diventa ufficiale di gara regionale nel 2009 e poi nazionale nel 2011, dando il via ad una brillante carriera. Nell’ambito della Pesistica olimpica diventa Arbitro Internazionale di II Categoria nel 2013 e nel 2016 Arbitro Internazionale di I categoria. Parallelamente intraprende la carriera nella Pesistica Paralimpica; nel 2015 arriva la nomina di National Referee IPC, mentre ad aprile 2019 quella di Arbitro IPC di II categoria, primo arbitro e prima donna in assoluto a livello paralimpico per la Federazione Italiana Pesistica. Subito la chiamata per competizioni importanti: la World Cup di Eger, in Ungheria, i Campionati del Mondo in Kazakistan, e la Ready Steady Tokyo.

Alla nostra Chiara Cifarelli sono arrivate le congratulazioni del Presidente Federale Antonio Urso, in nome di tutta la FIPE, ed i migliori auguri per la prossima esperienza paralimpica.