LOGO UNDER 17

Con le gare delle sette categorie di peso femminili si è appena conclusa a Carini l’edizione 2012 dei Campionati Italiani Under 17 di Pesistica.
Al Palazzetto dello Sport Ciro Genova, le emozioni non si sono certo fatte attendere, già nella prima giornata di gare, quella dedicata alle competizioni maschili.
Tre siciliani sul podio nella categoria di apertura, quella fino a 50 kg; ad aggiudicarsi il titolo è stato il palermitano Fabio Arcara (ACSD In Mare di Palermo) con un totale di 140 kg, davanti al conterraneo Riccardo Castiglia (Eleuteria) e al nisseno Daniele Galiano, tesserato per la Sezione Giovanile delle Fiamme Oro di Caltanissetta.
Nella 56 kg, è arrivato il secondo titolo italiano Under17 consecutivo per il nisseno figlio d’arte Mirco Scarantino (Nucleo della Gioventù CL): il promettente Azzurro, già campione europeo di classe nella passata stagione, oltre al titolo, si è regalato altri due nuovi primati italiani Under 17 nella categoria fino a 56 kg, quello di slancio con la misura di 126 kg e quello di totale con 227 kg. Argento a Mirko Zanni (Olimpic Power Club) e bronzo a Paolo Moisello (Ginnastica Pavese).
Secondo titolo italiano consecutivo anche per l’altro gioiellino del Collegiale Permanente di Pesistica, Michael Di Giusto (Pesistica Ramella Biella) che con 222 kg di totale surclassa gli avversari. Bella la sfida per la seconda piazza tra il nisseno Riccardo Nuccio (Hardsport CL) e il veronese Enrique Taietta (Bentegodi VR), sfida vinta per il minor peso corporeo dal siciliano, a parità di kg sollevati complessivamente, 174 .
Nella 69 kg titolo al toscano Samuele Faciano (Maxima Sport LU) con 225 kg davanti al giovanissimo salentino Danilo Greco (Body’s Training Copertino) e a Giosuè Attardo (Vlassof 200 Carini).
Titolo e record anche per il palermitano Antonino Pizzolato (Dynamo Bagheria) che nella 77 kg si è confermato campione italiano di classe e ha stabilito i due nuovi primati di strappo e totale con le misure di 117 e 265 kg. Argento all’atleta di casa Marco Bellia (Vlassof 200) e bronzo a Giuseppe Calafiore (Guinness Club PA). Rimane in Sicilia anche il titolo della categoria fino a 85 kg: ad aggiudicarselo è stato Sebastiano La Mattina (Dyanmo Bagheria), davanti a Francesco Fanuli (Body’s Training) e al giovanissimo, classe 1998, Matteo Curcuruto (Wellness Club Roma).  Nelle categorie conclusive delle gare maschili, la 94 e la +94 kg, i titoli sono andati al pugliese dell’Angiulli Bari, Gianluca Calò (226 kg di totale) e al toscano dei Vigili del Fuoco di Livorno, Manuele Bardini (219 kg di totale).
Nelle gare femminili, si è confermata campionessa italiana nella categoria d’apertura, quella fino a 44 kg, Alessandra Pagliaro (Atletico Ercole CL), sorella di Genny, con un totale di 110 kg, davanti a Malwina Mackow (Angiulli Bari) e a Giorgia Marziano (Nucleo della Gioventù CL).
Primo titolo di campionessa italiana per Sara Marangon (Pesistica Ramella) con un totale di 104 kg nella categoria fino a 48, mentre nella 53 kg Vittoria Carnevale Pellino (Ginnastica Pavese) ha centrato il suo terzo titolo italiano under 17 consecutivo grazie ad una superba prova di slancio conclusa con tre prove valide che le ha permesso di tenere a distanza Valentina Rossetti (Wellness Club Roma), ad un solo kg dalla neo campionessa al termine dell’esercizio di strappo. Bronzo a Ilaria Piccinno della Pesistica Salentina.
Secondo titolo consecutivo di campionessa italiana under 17, stavolta nella 58 kg, per Natalia Farina (Vlassof 200 Carini), promettente atleta che davanti al proprio pubblico, ha concluso con un totale di 136 kg e qualche brivido di troppo nell’esercizio di slancio, chiuso con le prime due prove nulle con 76 kg sul bilanciere.
Nella 63 kg oro a Beatrice Grassi (Pesistica Livornese) con 111 kg di totale, mentre nella 69 kg ad aggiudicarsi il primo titolo in carriera è stata Annachiara Cataldo (Body’s Training Copertino), ennesimo talento (classe Esordienti, 1998) sfornato dalla scuola del Maestro Alemanno, che con 122 kg di totale, a soli 14 anni, è la più giovane campionessa italiana di questa edizione. Per lei, ciliegina sulla torta, è arrivato anche il record italiano di strappo della classe Esordienti, grazie alla misura di 57 kg sollevata in terza prova. Ottima anche la prova della seconda classificata, Lara Bassetto (Pesistica Pordenone) che chiude con un totale di 117 kg.
Anche nella categoria conclusiva dei campionati, la +69, il titolo è andato ad un’Atleta della Body’s Training, Francesca Spina con 127 kg di totale, seconda con 125 kg Priscilla Quaino (Pesistica Udinese) e terza Vanessa Quattrocchi (Eracles).
Nelle classifiche delle Società Sportive dominio della Body’s Training di Copertino, che si aggiudica sia la graduatoria maschile, sia quella femminile. Secondo e terzo posto per la Ginnastica Pavese e la Libertas in Movimento tra le donne, per la Dynamo Bagheria e la Sollevamento Pesi Fondi tra i maschi.

RISULTATI delle FINALI NAZIONALI MASCHILI UNDER17 2012

RISULTATI delle FINALI NAZIONALI FEMMINILI UNDER17 2012

GUARDA I VIDEO di TUTTE LE ALZATE dei CAMPIONATI ITALIANIUNDER17 MASCHILI (clicca sulla sessione di gara voluta e clicca sulla singola alzata)