inout741Lancio col botto per In&Out! La nuova attività ‘made in FIPE’ è stata presentata per la prima volta questa mattina durante la seconda giornata della IV Convention FIPE di Ostia, ed ha fatto registrare il tutto esaurito, con oltre 250 iscritti.

Fabio Inka, Roberta Fiscaletti e Giuseppe Mandarelli, i tecnici specialisti delle discipline che compongono In&Out, che hanno presentato e dimostrato in cosa consiste questa nuova proposta della Strength Academy.

Come dice la parola, In&Out è un’attività che può essere svolta ovunque, sia in un luogo chiuso (indoor) che all’aperto (outdoor) visto che può essere svolta anche senza alcuna attrezzatura, quindi a corpo libero.

In&Out è un’ora di allenamento distinta in 4 fasi:
si inizia con un riscaldamento dinamico, Strength Yoga, un corpo centrale composto da Athletic Training, che ha le sue radici nell’H.I.T., High Intensity Training, letteralmente “esercizi ad alta intensità”, i cui principi fondamentali sono l’intensità molto elevate e volumi e frequenza molto bassi e dal già collaudato Strenght Balance, composto da una catena di esercizi che collaborano al mantenimento di una postura corretta e al mantenimento dell’equilibrio del corpo. Si termina con una fase di defaticamento utilizzando tecniche proprie dello Yoga ma rivedute e corrette con modalità funzionali alla nostra attività.

Si tratta quindi di una nuova metodologia di allenamento, la prima in grado di mixare in modo armonico diverse attività: si va da una fase iniziale più soft ad una esplosiva per arrivare all’equilibrio finale.

Un allenamento adatto a tutti perché può essere organizzato e modificato a seconda delle esigenze e del livello di preparazione dell’atleta. I benefici che si possono riscontrare sull’organismo sono innumerevoli: dal dimagrimento al miglioramento dell’apparato cardiovascolare e, cosa non trascurabile, al benessere psico-fisico.

Un nuovo metodo di lavoro, che i tecnici annunciano essere di portata rivoluzionaria per l’allenamento, frutto di studio e dalla sperimentazione. Lo sanno bene i Tecnici ed i Personal Trainer FIPE, a stretto contatto con atleti che lavorano quotidianamente per scolpire il proprio corpo e renderlo abile a nuovi movimenti, tecniche e fatiche ma anche con semplici praticanti che si misurano ogni giorno con i problemi del condizionamento o del dimagrimento. Professionisti che devono costantemente cercare nuove strade per migliorare gli standard dell’allenamento, e offrire agli sportivi nuove prospettive di efficienza fisica.

Non sempre abbiamo la possibilità di avere una struttura a disposizione dove svolgere l’attività fisica; con In&Out sfruttiamo quindi l’unico attrezzo che noi abbiamo a disposizione, quindi il nostro corpo” dice Carlo Varalda, Direttore della Scuola Nazionale di Formazione Tecnica (Strength Academy/NSCA Italia), Coordinatore Scientifico del Progetto Club Italia Youth Nazionale e Responsabile Tecnico/Organizzativo Eventi Strength Academy. “La prima parte di preparazione attraverso lo Yoga serve per rilassare la mente e prepararla in vista di un’attività muscolare, la H.I.T. serve per andare a stimolare il metabolismo e infine tutta la parte finale del Balance è utile per tutti gli aspetti posturali”.

Proseguono poi nel pomeriggio le altre attività della Convention, che terminerà domenica 9 ottobre. Con i 36 tecnici FIPE i partecipanti studiano le tecniche di allenamento della forza con Snatch, Clean&Jerk, Kettlebell, Strength Training, Functional Strength, AinS Training e Session teoriche.