Conclusa anche la seconda e ultima giornata di queste finali dei campionati Assoluti che si sono disputate a Roma presso il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito. Da segnalare i titoli dei ‘big’ del Team Italia, Sergio Massidda e Mirko Zanni; poi l’ottima prova fornita da Genna Toko Kegne che, nella categoria 76 kg femminile, ha stabilito i nuovi record italiani sia nello strappo (100 chili), sia nel totale (220).

Record anche per Claudio Scarantino che nella categoria 67 kg maschile, stabilisce il nuovo primato di strappo Under 17 con 113 chili sollevati e per Samuele Di Marzio che mette la firma sui nuovi record di slancio e totale U15 nella categoria fino a 73 kg, sollevando 142 kg di slancio per un totale di 255 kg.

Non è stato da meno anche un altro Talento Azzurro come Simone Karol Abati che ha vinto e convinto nella categoria 96 kg maschile sollevando 306 chili di totale (145 di strappo, 161 di slancio).

E’ possibile rivedere le gare sul canale FIPE TV

Nei prossimi giorni andrà in onda una sintesi sui canali di Rai Sport. Ulteriori aggiornamenti nei prossimi giorni sui canali ufficiali FIPE.

Le gare

Il primo verdetto di giornata è stato proprio quello della categoria 76 kg femminile nella quale ha primeggiato Genna Romida Toko Kegne sollevando 20 kg in più rispetto alla diretta avversaria Fabiana Scotto Di Uccio (220 contro 200).

A seguire invece è stato il turno della categoria 81 femminile nella quale si è aggiudicata la medaglia d’oro Francesca Ponti con un totale di 212 contro i 180 di Silvia Biasotto che è salita sul secondo gradino del podio.

La prima gara maschile è stata vinta da Simone Karol Abati che nella categoria 96 kg ha sollevato ben 306 chili di totale frutto di 145 di strappo e 161 di slancio.

Successivamente, nella categoria 102 M, a portarsi a casa la medaglia d’oro è stato Clemente Mannella che chiude ufficialmente la sua carriera con 312 kg di totale dopo un’appassionante testa a testa con Marco Bitti che di ferma due kili dietro (310); bronzo per Valerio Forgiarini (288).

La seconda sessione femminile si apre con il verdetto nella categoria 64 kg; è Martina Chiacchio a salire sul gradino più alto del podio con 203 chili di totale, raggiunti grazie ai 93 di strappo e ai 110 di slancio.

Nella categoria 71 kg femminile conquista l’oro una incredula e felice Carlotta Fiori nonostante abbia portato a termine una sola prova per ciascuna specialità: per lei un totale di 178 chili, nove in più rispetto a Marta Temporin che si aggiudica la medaglia d’argento con 169. Bronzo a Chiara De Chirico con 164.

Chiudono le categorie 67 e 73 kg maschile. Nella prima arriva il trionfo di Sergio Massidda che si porta a casa la medaglia d’oro grazie a 135 di strappo, 160 di slancio e un totale di 295. Nella seconda, vince il bronzo olimpico di Tokyo, Mirko Zanni, con un totale di 300 chili alzati frutto di 140 di strappo e 160 di slancio.