Squadra completa con medagliePP

Si sono chiuse con l’Italia ancora sul podio le gare degli Europei Giovanili di Pesistica a Klaipeda: sabato Matteo Curcuruto nella 85 kg e Alessandro Vinci nella +85 kg sono saliti sul terzo gradino del podio della rassegna continentale Under 15 in tutte e tre le graduatorie.


Klaipeda


Un Europeo da ricordare. Si chiude con 17 medaglie per l’Italia questa edizione dei Campionati Europei Giovanili. Bottino incredibile maturato nell’arco di questa settimana di gare in Lituania impreziosito proprio nell’ultimo giorno dalle prime medaglie della rassegna Under 15, dopo le undici già conquistate, tutte arrivate nelle gare riservate agli Under 17.
A portare questa ulteriore gioia all’Italia sono stati Matteo Curcuruto e Alessandro Vinci, entrambi all’esordio in una gara internazionale, che tornano da Klaipeda con tre medaglie di bronzo al collo.
Matteo Curcuruto, in gara nella categoria fino a 85 kg, ha sollevato 101 kg di strappo, 122 kg si slancio e 223 kg di Totale, migliorando tutti i propri primati personali. Stessa cosa accaduta ad Alessandro Vinci, siciliano, il più giovane della spedizione (classe 1999) che è stato capace di sollevare 100 kg di strappo e 130 kg di slancio, per un totale di 230 kg, incrementando così di 46 kg (!!!) il proprio precedente primato. Oltre ai tre Bronzi Europei Vinci ha migliorato 7 nuovi primati italiani della classe Esordienti, categoria +94 kg.
Altri due Azzurrini hanno completato la loro gara nella giornata di sabato; Annachiara Cataldo nella +63 kg Under 15 ha chiuso in quinta posizione sollevando 77 kg di strappo (record personale) e 88 kg di slancio per un totale di 165 kg, mentre Federico Bani, in gara nella +94 kg Under 17 si è piazzato nono con un totale di 274 kg (122 + 152): anche per lui sono arrivati nuovi primati, quello di slancio e quello di totale.