Sportello PPIn relazione alla Legge n. 92 del 2012 “Disposizioni in materia di Riforma del Mercato del Lavoro in una prospettiva di crescita”, e con particolare riferimento al campo applicativo di nostra competenza che riguarda l’ambito professionale dei Tecnici Sportivi, pensando di fare cosa gradita, forniamo alcune delucidazioni interpretative in tal senso.

In base alla legge  su citata, il lavoratore, con partita IVA, va considerato dipendente subordinato se la collaborazione, con lo stesso datore di lavoro, è durata più di otto mesi, per due anni consecutivi, se il corrispettivo ricevuto dal lavoratore ha superato l’80% delle sue entrate annue (nell’arco di due anni), o se il collaboratore dispone di una postazione fissa all’interno di una azienda.
 
Pertanto, dal campo di applicazione del presente capo, intervenuto con finalità antielusive e di tutela, sono esclusi i rapporti e le attività di collaborazione, coordinata e continuativa (esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto legislativo), comunque rese e utilizzate a fini istituzionali da parte di Tecnici Sportivi  in favore delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate e agli Enti di Promozione Sportiva riconosciute dal C.O.N.I., come individuate e disciplinate dall’articolo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289.