Con riferimento all’emanazione del nuovo DPCM del 14 gennaio, la FIPE ribadisce che nulla cambia per gli Atleti Agonisti possibili partecipanti alle gare federali già riconosciute di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) e del Comitato Italiano Paralimpico (CIP), come riportato sul sito del CONI, al seguente link: Eventi di preminente interesse nazionale FIPE.

Il nuovo DPCM ribadisce che tutti gli Atleti, tesserati come Agonisti per ASD/SSD affiliate alla FIPE, in possesso di regolare certificazione medica attestante la pratica sportiva agonistica e di tessera federale agonistica in corso di validità, se in preparazione per la partecipazione ai suddetti eventi, sulla base di scelte tecniche di esclusiva pertinenza e responsabilità delle rispettive Società, possono continuare svolgere i propri allenamenti, a porte chiuse e nel rigoroso rispetto dei protocolli federali su tutto il territorio nazionale, a prescindere dal “colore” delle Regioni.
Protocollo FIPE per lo svolgimento delle sessioni di allenamento indoor

Le gare a cui fare riferimento sono quelle pubblicate sul sito federale e relative al Calendario Agonistico del 2021, deliberato dal Consiglio Federale nella riunione del 19 dicembre u.s., per le quali, in caso di richieste più specifiche si dovrà dichiararne la partecipazione, assumendosene la relativa responsabilità del caso.