Ottimi riscontri da Lubiana, dove si è svolta la Union Cup che ha visto protagonisti sei atleti della Pesistica Pordenone, accompagnati dai tecnici Elisa Crovato e Lucia Ienco. Il trofeo giovanile, che vede protagonisti atleti U15, U17 e U20 si svolge con punteggio Sinclair.

La prima a salire in pedana è stata Sara Dal Bò nella sezione Under 15, che ha conquistato l’argento: per lei 84 kg di strappo e 108 di slancio. Prima esperienza internazionale per Davide Tajariol, neofita della disciplina, che ha gareggiato nella Under 15 maschile; 11° piazza finale per lui che ha sollevato 90 kg di strappo e 103 di slancio. Personal Best per Alessandra Pacetta, 5° nella categoria Under 17, che per la prima volta in gara è riuscita a sollevato 56 di strappo e 70 di slancio. Massimale anche per Paride Dragna, con un totale di 185: per lui 80 di strappo e 105 di slancio. Grande risultato per Lisa Lotti, oro nella categoria U20 con 90 kg di strappo e 110 di slancio. Infine, Tommaso Protani, che ha gareggiato tra gli Under 20 nonostante rientrasse tra gli U17, ma che non si è lasciato distrarre dai più maturi avversari: per lui 95 kg di strappo e 125 di slancio. Il Team Italia ha chiuso il torneo al 4° posto, a soli 5 punti dal podio.

“Gli atleti sono stati tutti bravi – dice Elisa Crovato – hanno vissuto la pedana con grande serenità, ottenendo ognuno il proprio massimale”.