europei-giovaniliRicchi di risultati per la pesistica italiana i Campionati Europei Giovanili che si sono disputati in Polonia, con tante medaglie e nuovi record. A dare il via al lungo elenco di successi ci ha pensato Davide Ruiu, nella finale della 56 kg della classe Under 15. Il sardo classe 2001 ha chiuso in settima posizione con sei alzate valide, collezionando sei nuovi record italiani di classe: 76/81/86 e 95/100/105 le progressioni di Davide nei due esercizi, nella categoria dominata dal turco Toptas.

Il giorno seguente fari puntati sulla super prestazione di Paolo Carlucci, che chiude il suo debutto in Nazionale con un ottimo sesto posto nella classifica finale, quarto nella generale di slancio, e che ha dato l’impressione di avere grandi margini di miglioramento. L’atleta teramano classe 2002 è riuscito nell’impresa di migliorare quattro nuovi record di classe e ora detiene tutti e tre i primati della categoria: 86 di strappo, 111 di slancio per un totale di 197.
Nella giornata di martedì 13 settembre da segnalare è senza dubbio la prova di Chiara Piccinno che nella categoria fino a 63 kg Under 15 ha chiuso con 131 kg di totale: 61 kg di strappo e 70 kg di slancio i risultati della salentina che ha fatto registrare il nuovo record italiano di classe di strappo, migliorato di un kg. Peccato per le colleghe Lucrezia Magistris e Sabina Carretto che nella 53 kg riescono solo a sfiorare il podio.
Un antipasto in vista delle tre medaglie vinte il 14 settembre da Cristiano Ficco nella categoria fino a 77 kg delle gare Under15: il bronzo nello strappo e due argenti nello slancio e nel totale. Il giovane friulano classe 2001 nello strappo si è piazzato dietro all’armeno Margaryan (130 kg) e al turco Coskun (123 kg) chiudendo con il risultato di 122 kg. Da menzionare, anche se di breve durata, il record europeo conquistato da Ficco: durante la gara di slancio l’azzurrino è riuscito a sollevare 145 kg ma purtroppo si è trattato di un risultato effimero. Dopo pochi istanti infatti l’armeno Margaryan ha beffato l’italiano con il nuovo record di 150 kg.
Buona anche la prova di Martina Gallisai nella 63 kg che ha ritoccato il record nazionale di classe nello slancio, sollevando 81 kg. Quinto posto finale per lei con 143 kg di totale. Ottima la prova di Fabio Pizzolato (nella gara di 85 kg) che nello strappo arriva un solo kg dietro al bronzo: 103 kg il risultato dell’Azzurro Under 15 contro i 104 del ceco Seibert al termine di una progressione senza errori con 98/101/103. Per lui è arrivato il quarto posto finale e tre nuovi record italiani di categoria: due di strappo (101 e 103 kg) e quello di totale (228 kg).

Il 15 settembre arrivano le prime medaglie anche per la squadra femminile. A salire sul podio, per ben tre volte, nella categoria fino a 69 kg della classe Under 15 è l’Azzurra Claudia Agostini: due bronzi (nello strappo e nello slancio) e un argento, quello più prezioso, nella classifica del totale.

Da incorniciare la giornata del 16 settembre. Nella categoria fino a 94 kg grande prestazione di Giuseppe Schifano che chiude quinto con 238 kg di totale (106+132) e aggiorna tutti i record nazionali di classe (Under 15): 106 di strappo, 132 di slancio e 238 nel totale.

Nella stessa giornata arriva anche il tris d’argento di Alessia Durante: l’azzurrina, uno dei talenti di maggior prospettiva del vivaio nazionale, non delude le aspettative e conquista tre medaglie d’Argento (strappo, slancio e totale), al termine di una gara dura ed equilibrata con le rivali, la spagnola Caballero, la russa Vizgina e l’ucraina Pikash. Nello strappo l’Azzurra solleva 75/78/80 kg piazzandosi alle spalle della spagnola, mentre nello slancio arrivano i 101 kg che le consegnano l’argento nella specialità e nel totale. Chiusura in bellezza con Alessandro Vinci nella categoria +94 kg: l’azzurro Under 17 ha migliorato il record italiano di strappo alzandolo a 137 kg.

Da sottolineare i piazzamenti di squadra delle rappresentative Under15: secondo posto nella graduatoria maschile dietro ai padroni di casa della Polonia e davanti a Bulgaria e Turchia e quarta piazza per le donne, un gradino sotto il podio composto da Romania, Polonia e Turchia.

La soddisfazione per gli eccellenti risultati degli Azzurrini è tutta nelle parole del Presidente Urso: “Questa competizione è il coronamento di un eccellente lavoro svolto negli anni attraverso la pianificazione dei Progetti Giovanili fatti dalla FIPE. Abbiamo due Squadre, sia quella maschile che quella femminile, altamente competitive che ci permettono nel presente di godere di questi eccellenti risultati e, in ottica futura, di avere la certezza che questa sarà l’ossatura della FIPE di domani. Voglio complimentarmi con lo staff tecnico e sanitario, oltre che con i dirigenti che hanno accompagnato le squadre: grazie al lavoro di squadra è stato possibile costruire tutto quanto era necessario per realizzare questa brillante prestazione. A tutti gli atleti le mie più vive congratulazioni per i risultati conseguiti”.

Squadra Nazionale Maschile Under15:
kg 56 – Alessandro PINNA – 2001 – Peso 54,02 – Strappo 70 (12°) – Slancio 85 (12°) – Totale 155 (12°)
kg 56 – Davide RUIU – 2001 – Peso 55,16 – Strappo 86 (6°) – Slancio 105 (6°) – Totale 191 (7°)
kg 62 – Paolo CARLUCCI – 2002 – Peso 61,22 – Strappo 86 (6°) – Slancio 111 (4°) – Totale 197 (6°)
kg 69 – Alberto ZUDDAS – 2001 – Peso 67,92 – Strappo 88 (11°) – Slancio 116 (9°) – Totale 204 (11°)
kg 69 – Giuseppe DI MARIA – 2001 – Peso 67,28 – Strappo 87 (12°) – Slancio 105 (12°) – Totale 192 (12°)
kg 77 – Cristiano FICCO – 2001 – Peso 75,44 – Strappo 122 (3°) – Slancio 145 (3°) – Totale 267 (2°)
kg 85 – Fabio PIZZOLATO – 2001 – Peso 80,64 – Strappo 103 (4°) – Slancio 125 (4°) – Totale 228 (4°)
kg 94 – Giuseppe SCHIFANO – 2002 – Peso 92,54 – Strappo 106 (5°) – Slancio 132 (4°) – Totale 238 (4°)

Squadra Nazionale Femminile Under15:
kg 44 – Martina BOMBEN – 2002 – Peso 42,74 – Strappo 47 (7^) – Slancio 56 (9^) – Totale 103 (8^)
kg 48 – Isabella VINCIGUERRA – 2001 – Peso 47,34 – Strappo 49 (7^) – Slancio 60 (9^) – Totale 109 (8^)
kg 48 – Giulia IMPERIO – 2001 – Peso 46,06 – Strappo 45 (12^) – Slancio 61 (8^) – Totale 106 (10^)
kg 53 – Giulia MISERENDINO – 2002 – Peso 52,72 – Strappo 64 (6^) – Slancio 63 (7^) – Totale 127 (6^)
kg 58 – Chiara PICCINNO – 2001 – Peso 55,38 – Strappo 61 (7^) – Slancio 70 (7^) – Totale 131 (7^)
kg 63 – Martina GALLISAI – 2001 – Peso 59,90 – Strappo 62 (6^) – Slancio 81 (5^) – Totale 143 (5^)
kg 69 – Claudia AGOSTINI – 2001 – Peso 67,78 – Strappo 73 (3^) – Slancio 88 (3^) – Totale 161 (2^)

Squadra Nazionale Maschile Under17:
kg 56 – Donato MASTRANGELO – 2000 – Peso 55,76 – Strappo 88 (9°) – Slancio 111 (7°) – Totale 199 (84°)
kg 62 – Manuel MANNIRONI – 1999 – Peso 61,46 – Strappo 104 (9°) – Slancio 122 (9°) – Totale 226 (10°)
kg 62 – Antonino INDOVIGLIA – 1999 – Peso 61,66 – Strappo 105 (8°) – Slancio 122 (10°) – Totale 227 (9°)
kg 69 – Fabio SULIANI – 1999 – Peso 68,24 – Strappo 110 (12°) – Slancio 0 (FG) – Totale 0 (FG)
kg 77 – Leonardo BENASSI – 1999 – Peso 76,26 – Strappo 110 (14°) – Slancio 140 (14°) – Totale 250 (14°)
kg 94+ – Alessandro VINCI – 1999 – Peso 111,76 – Strappo 137 (5°) – Slancio 171 (5°) – Totale 308 (5°)

Squadra Nazionale Femminile Under17:
kg 53 – Sabina CARRETTO – 2000 – Peso 52,08 – Strappo 70 (5^) – Slancio 84 (7^) – Totale 154 (6^)
kg 53 – Lucrezia MAGISTRIS – 1999 – Peso 52,22 – Strappo 70 (6^) – Slancio 85 (5^) – Totale 155 (5^)
kg 58 – Giulia CORBU – 2000 – Peso 56,70 – Strappo 67 (7^) – Slancio 82 (9^) – Totale 149 (9^)
kg 69 – Alessia DURANTE – 1999 – Peso 67,58 – Strappo 80 (2^) – Slancio 101 (2^) – Totale 181 (2^)