Lucrezia Magistris non riesce ad ingranare la marcia giusta sulla pedana bulgara del Campionato Europeo, nella categoria fino a 59 kg. Tre nulli di strappo per l’Azzurra, due a 99 kili e una a 100 che la portano ad abbandonare anche la gara di slancio e la costringono a rimandare l’obiettivo ‘Road to Paris. Un gran peccato per la prima alzata, in cui la Magistris aveva sollevato il bilanciere seppur con un impercettibile movimento del gomito destro, notato però dai giudici di gara; non è poi riuscita a mantenere la concentrazione l’Azzurra, che al secondo tentativo fallisce l’incastro mentre nel terzo il bilanciere scivola dietro le spalle. C’è ancora una porta aperta per la qualificazione Olimpica di Lucrezia che ad aprile volerà a Phuket per la World Cup, ultima gara prima di Parigi.

Lucrezia Magistris

“Sono molto dispiaciuta che le cose non siano andate come speravo, considerando anche l’attenta preparazione che ho fatto negli ultimi mesi. Ovviamente non finisce qui: farò di tutto per farmi trovare pronta per la gara di Phuket”.

Sebastiano Corbu

“La pedana è implacabile e quando sei lì sopra scattano dei meccanismi che sfuggono a qualsiasi allenamento o preparazione. Oggi è andata così, ma lavoreremo duramente per la gara della Thailandia”.