Il  Comitato Regionale Calabria, organizza per sabato 22 aprile 2017, alle ore 10:30, presso il Parco Caserta – Via Parco Caserta 1 – Reggio Calabria, la Fase Regionale del Criterium Nazionale Giovanissimi di Pesistica e dei Giochi Scolastici FIPE.
Le iscrizioni sono gratuite e devono essere effettuate inviando una e-mail a calabria@federpesistica.it con indicazione della Società di appartenenza, nome, cognome e data di nascita degli atleti che si intendono far partecipare alla manifestazione.

Programma di Gara
Inizio operazioni di peso: ore 8:30
Inizio gara: ore 10:30
Le premiazioni avverranno alla fine della manifestazione.

REGOLAMENTO di GARA del CRITERIUM NAZIONALE GIOVANISSIMI

Alla gara possono partecipare tutte le Società regolarmente affiliate per l’anno 2017, con un numero illimitato di atleti/e della categoria Pre-agonisti (nati nel 2004)  in regola con il tesseramento per l’anno 2017 e con le norme sanitarie vigenti.
La gara si svolge con le seguenti categorie di peso:
Maschili: 45, 50, 56, 62, 69, +69
Femminili: 40, 44, 48, 53, 58, +58
La gara si articola in due esercizi, quello di strappo e quello di slancio. Il peso da sollevare prevede un minimo di partenza di 10 kg per le femmine e di 15 kg per i maschi e, in caso di prova valida, deve essere incrementato di 1 kg.
Nel caso di alzata precedente non valida, l’Atleta – nell’alzata successiva – potrà ripetere la prova con la stessa misura o incrementare comunque (sempre e solo di 1 kg) il peso da sollevare.
Il peso di partenza deve essere dichiarato all’atto delle operazioni di peso ed è consentito modificarlo una sola volta. Le alzate dichiarate nulle sono quelle previste dal Regolamento Tecnico Internazionale.
Non è obbligatorio indossare il costumino regolamentare da gara.
I partecipanti devono obbligatoriamente essere in possesso del Certificato Medico di idoneità all’attività sportiva non agonistica; copia del Certificato deve essere consegnata agli Ufficiali di Gara all’atto delle operazioni di peso.

REGOLAMENTO di GARA dei GIOCHI SCOLASTICI FIPE

Partecipazione
Ai Giochi Scolastici FIPE di Pesistica possono partecipare gli Alunni di 13 e 14 anni di età compiuta o da compiere nell’anno solare (nati/e negli anni 2003 e 2004) delle Istituzioni Scolastiche secondarie di I grado.

Regolamento Tecnico di Gara
La gara si svolge a squadre maschili e femminili composte ciascuna da un massimo di 5 Alunni, uno per ciascuna delle seguenti categorie di peso: 43 kg – 50 kg – 57 kg – 66 kg – +66 kg
In caso di mancanza di Atleti in una determinata categoria di peso, sia maschile che femminile, le squadre possono essere completate con una sola sostituzione; in questo caso il punteggio dell’Atleta, M o F, che sostituisce, viene dimezzato del 50%.
È prevista una tolleranza al peso, sia maschile che femminile, al massimo di 500 grammi.

Attrezzature e allestimento sedi di gara
1. Predisposizione di una corsia larga metri 1×14 con annessa cordella metrica, per l’effettuazione dell’esercizio di salto;
2. Predisposizione di un settore per il lancio largo metri 4×15 e suddiviso in 21 zone punteggio: la prima di metri 5 e le altre di centimetri 50 l’una, come da schema illustrato al punto 2 “Lancio della palla zavorrata”;
3. Palla zavorrata da Kg 3;
4. Bilanciere giocattolo a carico fisso di Kg 10.

La gara si svolge sulle seguenti tre prove:
– Salto triplo da fermo con partenza ed arrivo a piedi pari, senza soluzione di continuità; possono essere effettuate due prove ed ai fini del punteggio viene presa in considerazione la migliore. La misura ottenuta viene moltiplicata per 2 e trasformata in punteggio (es. metri 5,05×2 = punti 10,10). La misurazione viene effettuata dal punto più arretrato del corpo dell’Atleta che tocca la corsia dopo l’atterraggio (es:. un Atleta che si sbilancia e cade indietro: la misura viene presa dalla linea di partenza fino alla mano più arretrata che si è appoggiata alla corsia).
Il SALTO è nullo se l’Atleta esce dalla corsia durante l’esecuzione dei tre salti o dell’atterraggio, cioè se tocca la linea esterna con qualsiasi parte del corpo.
– Lancio della palla zavorrata da Kg. 3 da avanti-basso in alto-dietro, con partenza da palla ferma a terra. Ai fini del punteggio viene considerata la migliore tra le due prove effettuate. Il settore lancio è suddiviso in fasce di punteggio come dal seguente schema:
Metri 5 5,5 6 6,5 . . . . . . 14 14,5 15 oltre 15
Punti 5 5,5 6 6,5 . . . . . . 14 14,5 15 15,5
Il punteggio da aggiudicare all’Atleta risulterà dalla fascia in cui cadrà la palla zavorrata; se la palla cade sulla linea tra due fasce di punteggio, è da considerarsi valida la fascia più vicina alla linea di lancio. Nel caso la palla vada oltre la linea dei 15 metri, i punteggio assegnato sarà sempre di 15,5 punti.
Il LANCIO è nullo se:
– L’Atleta compie il lancio con movimento non continuo. Il movimento della palla deve essere continuo verso l’alto, partendo dalla posizione iniziale di palla ferma, appoggiata a terra. Non sono ammesse interruzioni dopo che la palla è stata afferrata e si è staccata da terra;
– L’Atleta supera la linea di partenza durante il lancio, cioè se calpesta o supera con i piedi, o qualsiasi altra parte del corpo, la linea di inizio del settore lanci;
– La palla zavorrata tocca a terra lateralmente, fuori delle linee del settore lanci.
– Slancio con bilanciere giocattolo a carico fisso da Kg 10 con le regole tecniche della Pesistica. Vengono effettuate tre alzate; per ogni alzata ritenuta valida vengono assegnati 4 punti, per ogni alzata nulla zero punti.
Lo SLANCIO è nullo se:
– Nella fase di girata ed appoggio del bilanciere sulle spalle, ci sia contatto tra arti superiori ed arti inferiori;
– Nella fase di spinta non venga effettuata una simultanea e completa distensione degli arti superiori;
– Nella fase conclusiva l’alunno non si fermi per un attimo con i piedi allineati e gli arti inferiori e superiori completamente distesi.