Si è conclusa la prima giornata di gare di questa edizione dei Campionati Italiani Assoluti di Specialità 2021. Ventiquattro i Titoli Italiani assegnati. L’appuntamento per le restanti gare è per domani mattina, a partire dalle ore 8.00.

Il racconto della giornata

Torna il grande spettacolo della Pesistica Olimpica! Al PalaPellicone di Ostia si è appena conclusa la prima giornata di gare delle Finali Nazionali dei Campionati Italiani Assoluti di Strappo e Slancio, in cui grande protagonista, oltre alla pesistica, è stata l’emozione di atleti e tecnici, che per la prima volta dopo oltre un anno sono tornati a confrontarsi in pedana.

Oggi abbiamo visto affrontarsi grandi protagonisti della pesistica azzurra, tra cui Sergio Massidda, Alessia Durante, Maria Grazia Alemanno, Giulia Miserendino e Carlotta Brunelli.

Anche domani si preannuncia una grande giornata al PalaPellicone: si attendono infatti in pedana campioni del calibro di Mirko Zanni, Davide Ruiu,  Giulia Imperio, Jennifer Lombardo, Lucrezia Magistris. Vedremo anche in pedana, per la prima volta da cittadino italiano, Oscar Reyes.

Prima campionessa di giornata è Alessia Durante, doppio oro nella categoria 64 kg. Grande emozione per l’atleta delle Fiamme Oro per la quale, nello strappo, resta valida la prima alzata a 91 kg, seguita da due nulli. Dietro di lei l’atleta del CS Esercito Maria Grazia Alemanno, anche lei con 91 kg, sollevati però successivamente; bronzo per la siciliana Giulia Miserendino con 85 kg. Avvincente poi la gara di slancio che ha visto trionfare ancora una volta la Durante che in ultima prova ha sollevato 118 kg, superando l’avversaria Alemanno di un solo kg. Bronzo per Viola Valoggia con 106 kg.

Nella categoria 71 kg trionfa l’atleta parmense Aurora Cocconcelli, che nello strappo sale per ultima in pedana con 81 kg e va poi a conquistare l’oro di specialità con 86 kg in terza prova, davanti a Beatrice Asdente con 80 kg e Carlotta Fiori con 78 kg. Nello slancio è ancora la Cocconcelli ad avere la meglio nonostante i tentativi di Giulia Franco, che si ferma però a 99 kg. Bronzo ancora una volta per Carlotta Fiori con 96 kg.

Primo campione maschile di giornata è l’atleta della Pesistica Abbiatense Robert Mircea, che fa gara a sé in tutte le specialità. Entrato in gara per ultimo nello strappo con 140 kg, dopo aver fallito entrambe le prime prove alla medesima misura, riesce a mantenere nervi saldi e a portare a casa il risultato. Tre prove valide su tre invece nello slancio, in cui Mircea è stato protagonista di un crescendo indiscutibile; salito in pedana con 170 kg, si migliora con 180 kg per chiudere infine a 187 kg. Dietro di lui Andrea Ferrero (bronzo di slancio con 126 kg e argento di slancio con 157 kg), Emanuele Bivano (argento di strappo con 136 kg) e Carlo Pagliaro (bronzo di slancio con 156 kg).

Nella 102 kg protagonista assoluto è il sardo Marco Bitti, che ha la meglio in entrambe le specialità al termine di un testa a testa con Clemente Mannella. Doppio oro dunque per Bitti, nello strappo con 132 kg e 170 kg nello slancio; doppio argento per Clemente Mannella con 131 kg di strappo e 169 di slancio; bronzo di strappo per Antonio Trono con 126 kg, mentre la terza piazza di slancio è andata a Mariano Boiof con 166 kg.

Doppio oro per Carlotta Brunelli nella categoria 76 kg. La veronese sale sul gradino più alto del podio nello strappo sollevando 96 kg, mentre nello slancio supera le avversarie con 115 kg in terza prova. Argento per Fabiana Scotto di Uccio con 82 di strappo e 106 kg di slancio, bronzo per Francesca Ponti con 81 di strappo e 105 di slancio.

Nella categoria 81 kg primeggia Mariana Samoila, in testa a tutte con 83 kg di strappo e 98 kg di slancio. Dietro di lei Elisa Crovato (argento di strappo con 82 kg e bronzo di slancio con 90 kg) e Giada Palma (bronzo di strappo con 75 kg e argento di slancio con 95 kg).

Nella categoria fino a 109 kg trionfa Alessandro Vinci con 146 kg di strappo e 184 kg di slancio.

Nella categoria +109 conferma in vetta per Moriconi Federico, oro in entrambe le specialità, davanti di misura ad un agguerrito Christian Arena. Per il toscano oro di strappo con 140 sollevati in seconda prova, in seguito ai quali rinuncia alla terza. Argento per Christian Arena con 139 kg, bronzo per Riccardo Magris con 135 kg. Kg su kg nell’esercizio dello slancio: la spunta Moriconi Federico al termine di tre prove valide con 176 kg, mentre Christian Arena si deve accontentare dell’argento con i 171 kg sollevati in seconda prova, fallendo poi la terza a 177 kg. Bronzo per Alessandro Castelli con 173 kg.

Ultima campionessa di giornata è Federica D’Annunzio, oro di strappo con 77 kg sollevati in seconda prova, e oro di slancio con 90 kg. Argento di strappo per Francesca Semeraro, con 76 kg di strappo sollevati al secondo tentativo.

Nella categoria 55 kg a trionfare è Federico La Barbera oro di strappo con 95 kg e oro di slancio con 120 kg. Argento di entrambe le specialità per Marco Meneguzzo (91 + 112) e bronzo per Mattia Gandini (90 + 107)

Ultimo campione di giornata è l’atleta del CS Esercito Sergio Massidda che fa gara a sé con 120 di strappo e 150 di slancio. Dietro di lui Massimiliano Rubino con 100 di strappo e 121 di slancio; bronzo per Claudio Scarantino che con 93 di strappo e 119 di slancio, fissa i nuovi record under 15 di slancio e di totale (212).

Domani di nuovo appuntamento al PalaPellicone di Ostia per le restanti gare in programma; partenza alle ore 8.00 con le 45-49 kg femminili. DIRETTA STREAMING sul canale Youtube della FIPE-Federazione Italiana Pesistica.