240U17

Siamo giunti al giro di boa della giornata di apertura dei Campionati Italiani Under17 di Pesistica 2015, gare finora spettacolari con prestazioni super dei giovani pesisti protagonisti al PalaPellicone.

Giornata all’insegna dell’equilibrio e dell’incertezza con tante sfide risolte all’ultima alzata che hanno tenuto gli spettatori incollati ai seggiolini. Simili i copioni delle prime due gare in programma, quelle della 50 e della 56 kg.

Nella 50 equilibrio assoluto nello strappo con Donato Mastrangelo che precede Giuseppe Secchi per una manciata di grammi di differenza nel peso corporeo a parità di kg sollevati (73 kg). Stessa identica situazione nella 56 kg con Mannironi e Conigliaro appaiati a quota 85 kg dopo gli strappi con il primo più leggero. Mentre nella 50 kg lo slancio chiarisce subito chi sarà il campione, con il sardo Secchi che parte 10 kg in più dell’avversario e che sarà protagonista di una super prova (92/97/100), nella 56 l’equilibrio sarà rispettato fino all’ultimo anche nello slancio con gli sfidanti che chiudono entrambi a 96 kg di specialità, entrambi con un totale di 181 kg; il titolo alla fine andrà a Manuel Mannironi, più leggero.

Nella 62 kg grande prestazione di Alex Le Favi che chiude con sei prove valide con 195 kg di totale (86+109) e grazie ad una grande rimonta nello slancio sfila il titolo italiano a Antonio Indoviglia recuperando 5 kg di svantaggio. Terzo classificato David Peppe con 177 kg di totale (85+95).

Spettacolo anche nella 69 kg. Fabio Suliani si aggiudica il Titolo Under17 sollevando complessivamente 218 kg (98+120). Argento a Paolo Di Rubbo (96+115=211) e Bronzo a Gianluca Failla (97+111=208). Grande prova dell’esordiente Cristiano Ficco, classe 2001, che chiude quarto con un totale di 197 (90+107), facendo registrare 5 nuovi Record Italiani della 69 kg (due di strappo, uno di slancio e due di totale).

Tra poco al via le gare della 77 e della 85 kg.