Si è chiusa la prima delle due giornate di gara al Centro Sportivo dell’Esercito alla Cecchignola (RM), dove si stanno svolgendo le Finali Under17 di Pesistica Olimpica.

Subito grande spettacolo in pedana con due categorie combattute e decise nelle ultime alzate di slancio. Vince il Titolo nella 61 Gabriele La Barbera, che si difende dagli attacchi di Claudio Scarantino. Argento di strappo con 90 kg, il giovane atleta delle Fiamme Oro ribalta la situazione nella seconda specialità staccando l’avversario di 2 kg (117). Oro dunque per lui nel totale con 207 kg, argento per Scarantino con 206, bronzo per Matteo Tudisco con 175 kg.

Nella 67 kg il titolo va a Mattia Longhin, autore di una rimonta super nello slancio dove, con i 130 kg della terza prova mette in riga tutti i rivali ribaltando la classifica. Oro dunque per l’atleta della Miossport Cervignano con 232 kg (102+130), argento per Emanuel Gueli con 228 (102+126), bronzo per il teramano Saul Staffilano con 225 (105+120).

Lo spettacolo allo CSOE prosegue con le prime gare femminili. Celine Delia conquista il Titolo della 49 kg con un totale di 143 kg (66+77), staccando nello slancio la più immediata inseguitrice, Tina Angelini, che chiude con 135 kg (65+70). Terza Alessia Gruppo con 107 kg (47+60).

Nella 55 splendido duello tra le due giovanissime Greta De Riso (2006) e Lavinia Magistris (2005) vinto dalla romana che in entrambi gli esercizi mette un chilogrammo di differenza tra sé e la rivale. 72 di strappo e 84 di slancio per l’atleta della Sport Academy mentre l’avversaria della Ginnastica Pavese resta indietro di una lunghezza in entrambe le specialità. Terza Eleni Battistetti della Pesistica Pordenone con un totale di 147 kg (67+80).

Nella categoria 73 kg Giovanni Franceschini surclassa gli avversari con 239 kg (109+130) di totale, davanti a Luca Dente con 193 (92+101) e Antonio Mazzamurro con 187 (85+102).

Triplo oro per Iacopo Falsinotti, leader indiscusso della categoria 81 kg Under 17 con uno strappo 130 kg, uno slancio a 160, per un totale di 290 kg. Dietro di lui Leonardo Colaninno della Fitness Center con 227 kg (101+126) e Simone Abati con 226 (105+121).

Nella categoria fino a 59 kg è Rachele Dalle Luche a conquistare il titolo di nuova Campionessa Italiana Under 17, con un totale di 161 kg; per lei uno strappo a 73 kg e uno slancio a 88 kg. Triplo argento per Carlotta Brunello con 145 kg di totale (64 + 81) e triplo bronzo per Roberta Tomasiello con 63, 80, 143.

Nella categoria 64 kg superba prova per Asia Di Noi che conquista 3 medaglie d’oro riscrivendo anche i nuovi record di slancio e di totale under 15 di categoria. Per lei 65 kg di strappo, 81 di slancio, per un totale di 146 kg. Dietro di lei Francesca Capurso della Pesistica Nuorese (64 | 74 | 138) e Noemi Di Marzio (65 | 72 | 137).

Riccardo Tittoto sale sul gradino più alto del podio nella Finale Under 17 della categoria 89 kg con 238 kg di totale (108+130). Argento, a notevole distanza, per il calabrese Michele Bombino, con 175 (80+95), bronzo per il milanese Alessandro Gardella con 168 (73+95).

Nella categoria 97 kg il nuovo Campione Italiano Under 17 è Giuseppe Scrima, con 102 kg di strappo e 125 di slancio per un totale di 227. Seconda piazza per l’atleta della Vlasov Simone Lombardo con 203 kg (88+115), terza per Matteo dente con 190 kg (86+104).

Ultime regine di giornata sono le due pugliesi Giulia Franco e Maria Gloria Puscio. La prima trionfa nella categoria fino a 71 kg con 79 kg di strappo, 101 di slancio e un totale di 180 kg. Dietro di lei Carola Medici con 159 kg (76+83) e Giorgia Nigrelli con 134 kg (63 + 71).

Maria Gloria Puscio invece conquista i tre gradini più alti del podio nella 76 kg con un totale di 143 kg (65+78). Argento per Giada Romano con 111 (48+63), bronzo per Amalia Radu Cretu con 107 (47 +60).