In vista delle Finali Nazionali dei Campionati Italiani Assoluti di Distensione su Panca 2021, in programma sabato 19 e domenica 20 giugno a Castellanza (VA), presso la Palestra di Via Giacomo Leopardi, 5, riportiamo di seguito alcune importanti informazioni indirizzate a tutti i partecipanti alla manifestazione.

Accesso
La gara si svolge a porte chiuse e l’ingresso è limitato ai soli Operatori Sportivi coinvolti nella gara: Staff, Ufficiali di Gara, Atleti Qualificati e n. 1 Accompagnatore (a condizione che sia un tesserato FIPE) per ciascun Atleta Qualificato.
Ai fini di sveltire le procedure di filtro all’ingresso della sede gara si consiglia di compilare a priori l’autocertificazione richiesta, la cui consegna agli addetti preposti è condizione obbligatoria per accedere al Sito Sportivo per tutti gli Operatori: Autocertificazione Anamnestica (n.1)
Si ribadisce che è ammesso ad accompagnare l’Atleta e a svolgere il ruolo di Accompagnatore/Spotter n. 1 Operatore Sportivo, purché tesserato FIPE (Tecnico/Accompagnatore o Delegato o Dirigente Sociale). L’ingresso di altre persone differenti dall’atleta qualificato e dal relativo accompagnatore alla sede gara non sarà consentito.

 Tampone
E’ obbligatoria ai fini dell’accesso alla sede di gara, la presentazione del referto riportante l’esito negativo del tampone:
– deve essere rilasciato su carta intestata e firmato dal Tecnico di Laboratorio, dal Direttore Sanitario o da personale riconducibile a una struttura sanitaria abilitata al Test (Laboratori, Farmacie o anche Medici di Famiglia);
– la data del referto deve essere compresa tra mercoledì 16 e domenica 20 giugno 2021;
– può essere presentato sia il tampone molecolare che l’antigienico (rapido);
– anche chi si è già sottoposto al vaccino deve presentare il referto con l’esito negativo del test; in caso contrario (assenza di referto o referto con esito positivo) è preclusa comunque la partecipazione all’evento.
L’onere economico dei tamponi è a carico dei partecipanti.

NOTA BENE
Certificati Medici
E’ stata deliberata la decadenza dell’obbligo di presentazione e consegna del certificato medico agonistico in occasione delle gare, regionali e nazionali, all’atto delle operazioni di peso.
Pertanto, non sarà più necessario presentare il certificato medico in occasione delle gare ma, precisiamo, permane comunque sempre in capo alle Società la responsabilità esclusiva, come obbligo di legge, ai fini del tesseramento agonistico, di accertarsi del possesso dei certificati medici, che dovranno esser conservati agli atti della Società.

Spotter
All’atto del peso l’Atleta deve indicare colui che rivestirà, per le sue prove, il ruolo di Spotter. Lo Spotter deve essere regolarmente tesserato alla FIPE (anche con una Società diversa da quella dell’Atleta). L’organizzazione metterà comunque a disposizione uno Spotter nel caso in cui l’Atleta non ne avesse uno da indicare.

Navetta
L’organizzatore mette a disposizione una navetta gratuita che copre il tragitto dall’albergo convenzionato (solo ed esclusivamente) alla sede di gara e viceversa. Le partenze e i rientri saranno tarati sulla base degli orari di inizio delle operazioni di peso di ciascuna sessione di gara.

Contributi di partecipazione
Per tutti gli Atleti partecipanti alle Finali Nazionali di Distensione su Panca viene corrisposto alle Società Sportive un contributo di partecipazione massimo di € 350,00 ciascuno, in base alle tabelle federali vigenti.
Per lo Spotter/Accompagnatore (Tecnico, Dirigente, Atleta, ecc.) dell’Atleta, purché regolarmente tesserato per la Società Sportiva interessata, è prevista la stessa entità di contributo degli Atleti secondo le seguenti modalità:
– da 1 a 3 Atleti della stessa Società Sportiva un contributo per un accompagnatore, purché effettivamente presente in gara e regolarmente tesserato per la Società Sportiva.
– da 4 Atleti in poi della stessa Società Sportiva un contributo per due accompagnatori, purché entrambi effettivamente presenti in gara e regolarmente tesserati per la Società Sportiva.
Il contributo di partecipazione relativo alla partecipazione alla gara dello Spotter/Accompagnatore verrà corrisposto alla Società Sportiva dell’Atleta solo nel caso in cui lo Spotter/Accompagnatore sia tesserato per la stessa Società dell’Atleta, o sia stato registrato dalla Società come Tecnico Accompagnatore nel programma di tesseramento nella sezione >>> DATI E ORGANIGRAMMA >>> TECNICI ACCOMPAGNATORI.
I contributi di partecipazione sono erogati esclusivamente tramite bonifico bancario: per gli Atleti sulla base dei verbali di gara e per lo Spotter/Accompagnatore (Tecnici, Dirigenti o Atleti regolarmente tesserati per la Società Sportiva interessata) sulla base dell’apposito “modello di presenza” sottoscritto dagli stessi in sede gara.

NOTA BENE
– Chi prende parte alla gara in qualità di Atleta non può, in alcun modo, percepire il contributo anche come accompagnatore.
– Gli Atleti che finiscono fuori gara percepiscono il contributo di partecipazione SOLO nel caso in cui nel corso della gara vengano giudicati dalla terna arbitrale in almeno una delle tre prove a disposizione, a prescindere dall’esito della prova stessa. Inoltre, anche gli Atleti che non presenziano alle operazioni di peso o che non rientrano nel peso della categoria in cui hanno ottenuto la qualificazione, NON percepiscono il contributo.
– Un Tecnico tesserato per la FIPE, anche se non tesserato per la Società di appartenenza degli Atleti che eventualmente accompagna in gara (e dunque diverso dal Tecnico responsabile indicato nel foglio di affiliazione della Società), può ricevere il contributo di partecipazione in qualità di accompagnatore soltanto nel caso in cui il suo nominativo sia stato inserito dalla Società nel programma di tesseramento nella sezione >>> DATI E ORGANIGRAMMA >>> TECNICI ACCOMPAGNATORI