giovanniscarantinopremiatodaalfanoemalagoRiconoscimento importante per Giovanni Scarantino che il 7 Novembre è stato premiato dal Ministro dell’Interno Angelino Alfano insieme ad altri 11, tra atleti e allenatori, che si sono particolarmente distinti nell’arco dell’anno a livello internazionale. Insieme con il Ministro dell’Interno anche il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, il Capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Bruno Frattasi e il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Gioacchino Giomi, che hanno partecipato alla presentazione dei primi 11 atleti delle Fiamme Rosse e all’inaugurazione della nuova pista di atletica leggera e del campo di calcio del complesso delle Scuole Centrali Antincendi dei Vigili del Fuoco di Roma.
Giovanni Scarantino è stato premiato per aver preso parte, a Rio de Janeiro, alla sua sesta Olimpiade, la terza in veste di allenatore (Pechino 2008, Londra 2012), dopo averne disputate tre da atleta (Seul 1988, Barcellona 1992 e Atlanta 1996). Il tecnico FIPE era infatti al fianco di suo figlio Mirco, che ha conquistato il settimo posto all’ultima edizione dei Giochi.
Grande soddisfazione per Giovanni: “Dopo una lunga carriera è un sogno ricevere questo premio, sono davvero molto emozionato. E’ un gran riconoscimento sia come sportivo ma anche come Vigile del Fuoco. Alla mia età è uno stimolo importante per continuare a svolgere al meglio la mia missione”. Un’emozione che si rinnova anche sui canali social tramite cui il figlio di Giovanni, Mirco (in Lettonia per un ritiro) ha deciso di rendere omaggio al padre con parole toccanti: “Grande Uomo, grande atleta, grande allenatore…ma soprattutto un grande Padre. Ti meriti sempre il meglio”.
Durante la cerimonia sono stati inoltre presentati gli 11 atleti vincitori del concorso per l’assunzione nel Gruppo Sportivo VV.F. Fiamme Rosse; tra questi anche un atleta FIPE, Federico Moriconi, toscano classe 1996 appartenente alla categoria +105, che nel 2015 si è posizionato al primo posto sia nel ranking nazionale assoluto che in quello di classe.