Greta De Riso conquista il titolo di Campionessa Europea Youth nella categoria 59 kg, al termine di una gara letteralmente dominata. Non solo: l’Azzurrina, in stato di grazia, mette la firma anche su tutti i nuovi record europei youth.

Sale in pedana per ultima Greta De Riso e fa letteralmente gara a sé: con la diretta avversaria ferma a 79 kg (la polacca Julia Choinska) l’Azzurrina solleva subito 82 kg portandosi in testa a tutte, migliorandosi ulteriormente con 86 kg. Va poi a cercare il nuovo record europeo (e italiano) con 89 kg, riuscendoci in scioltezza. Stesso iter nello slancio: con la più vicina rivale (l’ucraina Daderko) a 96, lei entra con 102 e va subito a provare, e centrare, il nuovo primato continentale con 107. Prova a fare ulteriormente meglio ma il bilanciere cade dopo la girata. Per lei, dunque, il nuovo record di strappo, di slancio e di totale con 196.

Domani, sabato 8 luglio, non ci sono italiani in pedana: si riprenderà domenica con Sara Dal Bò, in pedana alle ore 16.00 nella categoria fino a 81 kg under 15.

PRESIDENTE FIPE ANTONIO URSO

“Il risultato di oggi mi rende felice e soddisfatto perché è la prova tangibile che il lavoro che facciamo con l’Alto Livello per la selezione e l’allenamento dei Talenti funziona. E’ un riconoscimento concreto al lavoro dei tecnici che, partendo dal territorio, porta gli atleti al CPO a Roma. Noi stiamo già guardando a Los Angeles 2028 ed il risultato di oggi mi sembra sia il miglior viatico”

DIRETTORE TECNICO NAZIONALE SEBASTIANO CORBU

“Con Greta stiamo costruendo giorno per giorno una crescita che segua il suo sviluppo fisico (essendo ancora molto giovane), tecnico e mentale. Su questi tre aspetti ci siamo concentrati lavorando duramente in palestra in questi mesi avendo obiettivi molto precisi e di lungo periodo. Oggi il risultato è stato molto importante (per via anche dei nuovi record) perché conquistare il primo gradino del podio è sempre molto gratificante, ma sappiamo di avere ancora ampi margini di miglioramento e dobbiamo continuare ad allenarci duramente tutti i giorni. A breve Greta tornerà in pedana nell’Europeo Juniores per confrontarsi con atlete più grandi e continuare il suo percorso di crescita”.