OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, ha accolto, nella straordinaria atmosfera della Sala Alessi, la cerimonia di premiazione delle Società sportive e dei migliori atleti della Lombardia.

All’interno di una sala stracolma di intervenuti, le Società sportive, i tecnici e gli atleti premiati, nelle due discipline della Pesistica Olimpica e della Distensione su panca, sono stati applauditi dal pubblico entusiasta.

Un evento, quello del Grand Prix, che negli anni ha acquisito e dimostrato capacità e importanza particolari consegnando alle Istituzioni politiche e sportive l’immagine genuina e dinamica attraverso la quale Fipe Lombardia vuole tenere il passo con l’evoluzione dello mondo dello Sport in generale.

Con queste premesse, alla presenza dell’Assessore allo Sport di Regione Lombardia, Antonio Rossi, delle stelle olimpiche intervenute alle premiazioni quali Daniela Masseroni (Ginnastica ritmica), Igor Cassina e Matteo Angioletti (Ginnastica artistica), Laura Milani (canottaggio), il Presidente Federale Antonio Urso è intervenuto raccontando l’evoluzione della Fipe dal 2006 ad oggi e come essa affronterà il quarto quadriennio forte dello stato di salute e solidità sia in termini di economie che di progetti da sviluppare, particolare attenzione, come sempre, riservata ai settori giovanili under 15.

Nell’intervento Urso ha sottolineato tre punti fondamentali cari alle strategie e obiettivi della Fipe, la lotta al Doping, i progetti riservati all’attività giovanile e la capacità di creare risorse attraverso le proprie attività.
Il Presidente ha ribadito che i successi conseguiti nelle competizioni internazionali dai nostri atleti rappresentano il principio che se gioca ad armi pari l’Italia dei pesi non può che recitare la parte da protagonista anche a fianco delle nazioni più blasonate.

In tema di risorse da creare per essere investite, è stata sottolineata la straordinaria e incessante attività delle Organizzazioni territoriali nella promozione dei corsi di formazione, risorse che si aggiungono a quelle Federali e che permettono di sostenere i progetti e premiare i risultati dell’attività Federale complessiva.

L’intervento si è poi concentrato sulla realtà del Comitato regionale, sull’operato di Sabrina Greco, alla guida dell’Organizzazione Territoriale, congratulandosi per il consolidamento dei risultati raggiunti e per come oggi Fipe Lombardia rappresenti nel territorio, con il suo operato, il modello e la diretta emanazione delle linee guida federali.

A seguire l’intervento di Antonio Rossi, Assessore allo Sport di Regione Lombardia leggendario protagonista di indimenticabili imprese sportive nella canoa, in campo europeo, mondiale ed olimpico.
Rossi ha ripreso i punti fondamentali dell’intervento del Presidente della Fipe rinnovandone l’importanza e ribadendo che la questione doping, l’attività giovanile e la capienza economica sono i requisiti di base per ogni Federazione sportiva che vuole guardare al futuro e centrare gli obiettivi con la serenità necessaria.

Infine l’Assessore si è congedato complimentandosi con il Presidente Urso, per l’azione ed i risultati della Fipe, compiacendosi per la vivacità e le capacità percepite in questo evento organizzato da Fipe Lombardia.
Alessandro Brunello, in rappresentanza dell’Alex Club, Società vincitrice del Grand Prix, nel portare il saluto alla platea, ha ringraziato e magnificato l’impegno e l’entusiasmo del Team e di come grazie alla tenacia si è potuto bissare il successo dell’anno precedente primeggiando contro Società sportive altrettanto importanti.

Il Delegato Federale Sabrina Greco, ha ripercorso i momenti fondamentali dell’attività regionale, degli obiettivi raggiunti e soprattutto le strategie messe a punto che permetteranno alla realtà territoriale di confrontarsi con tutto ciò che il mondo sportivo richiederà per vincere le sfide del prossimo quadriennio olimpico.
Greco ha presentato un Comitato regionale in ottima salute, con gli indici di crescita in continuo aumento, un successo ottenuto e consolidato grazie a una struttura dinamica, flessibile e capace di fare sistema.

Il Delegato Federale ha ricordato che il 2016 il territorio sarà chiamato ad un lavoro straordinario anche perché si celebreranno i Giochi Olimpici di Rio, la Lombardia potrà vantare un rappresentante “nominato” tra gli Ufficiali di Gara, Giorgio Braga, un orgoglio sottolineato dai presenti con un lungo applauso.

Dopo gli interventi la Cerimonia è decollata con la premiazione degli atleti ed atlete, delle Società e dei Tecnici nelle due discipline Fipe, consegnando così una grande giornata e aggiungendo una storica pagina nel libro dello sport di Fipe Lombardia.