Federico La Barbera Campione Europeo Under 23 e Celine Delia Vice Campionessa Europea Junior. Iniziano così i Campionati Europei Junior e Under 23 in Romania per gli Azzurri, che in poche ore conquistano 4 medaglie d’oro e 2 d’argento sulla pedana di Bucarest.

Le prime medaglie della spedizione azzurra agli Europei junior e Under 23 arrivano da Celine Delia, protagonista nella categoria fino a 55 kg femminile juniores. L’Azzurrina è tra le ultime a salire in pedana insieme alla padrona di casa, la rumena Cotruta; sale in gara e supera gli 80 kg della polacca Myjak che rilancia con 84. ‘Vede’ Delia con 84 ed ecco che entra Cotruta con 85; l’Azzurra prova a rilanciare con 87 ma non riesce. Prende il largo, dunque, la rumena che chiude con 188, fallendo l’ultimo tentativo a 91. Nello slancio la battaglia si restringe ulteriormente a sole due contendenti: Delia fa da apripista prima con 105, poi con 110, con la Cotruta che segue a ruota. Tenta poi il tutto per tutto con 115 che le avrebbero regalato l’oro di totale ma la girata questa volta non è andata a buon fine. Rimane dunque invariato il gap di 4 kg che la padrona di casa aveva segnato con lo strappo e che le consente di conquistare il titolo europeo con 198 kg. Per l’Azzurrina, comunque, l’argento di strappo e di totale con 194, e l’oro di slancio con 110, avendoli sollevati prima dell’avversaria.

A salire sulla pedana Europea è poi Federico La Barbera che ingaggia subito battaglia con il padrone di casa Valentin Ionadi Iancu e il ceco Polak. Appena entrato in pedana l’Azzurro scavalca subito gli avversari, fermi a 98, con 100 kg; entrambi provano a rilanciare ma l’unico che riesce a farsi avanti è Polak che si ferma però a 100 kg. La Barbera tenta di allungare il passo ma non riesce. Nello slancio è ancora con Iancu la sfida: La Barbera entra in pedana con 124, chili subito rilanciati dai 125 di Iancu. E’ bravo l’Azzurro a mantenere il sangue freddo e superare immediatamente di un solo kg l’avversario che a questo punto è costretto a cedere. 226 i kili di totale del siciliano mentre il rumeno si ferma a 223.

Quarto posto poi per Martina Bomben, ultima Azzurra in gara oggi: per l’Azzurra, impegnata categoria fino a 55 kg Under 23, 74 kg di strappo e 95 kg di slancio per un totale di 169 kg.

LE DICHIARAZIONI

Gonario Corbu

“Si è aperto oggi l’Europeo Juniores e U23. Abbiamo portato qui in Romania molti atleti di livello e siamo contenti di come sia iniziato. Celine è stata molto brava nella sua categoria ed ha fronteggiato una avversaria di grande valore con cui si è divisa le medaglie pesanti. Esperienza importante per la nostra atleta anche in chiave futura.

Il nostro siciliano Federico La Barbera ci ha emozionato con la vittoria dell’oro con una gara bellissima ed ha dimostrato freddezza ed una maturità non comune per un giovane della sua età. Martina ci ha provato ma si è fermata ai piedi del podio. Avrà certamente altre occasioni per riscattarsi. Domani il programma prosegue ed avremo quattro ragazzi in pedana. Siamo curiosi di vedere che le prestazioni che saremo in grado di trovare in gara”.

Celine Delia

“La gara è andata molto bene, potevo fare sicuramente meglio ma spero di rifarmi con la prossima gara, i Mondiali senior a settembre. Ci tengo a ringraziare il mio tecnico Sebastiano Corbu e la Federazione”

Federico La Barbera

“Siamo riusciti a prenderci il titolo e ne sono felicissimo ovviamente. Sono un po’ meno soddisfatto per la prestazione perché volevo e potevo fare molto di più. La prossima andrà meglio a livello di numeri. Voglio ringraziare il mio allenatore e tutti i miei compagni Caltanissetta che mi supportano in ogni occasione”.

Domani giornata intensissima per gli Azzurri: si comincia con Chiara Piccinno alle ore 12.00, alle 14.00 sarà poi la volta di Sergio Massidda e Andrea Corbu, per finire con Greta De Riso alle ore 18.00.