Si è appena conclusa la prima delle due giornate di Finali dei Campionati Italiani Assoluti che si stanno svolgendo a Roma presso il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito. Un evento importante quello svolto presso la Città Militare della Cecchignola. Presenti infatti Mohammed Jalood (Presidente IWF) e Giovanni Malagò (Presidente Coni) che hanno premiato Sergio Massidda e Oscar Reyes per i risultati ottenuti durante l’ultimo Mondiale (argento e oro). “La IWF ha affrontato un percorso complicato, e ha saputo recuperare e vincerlo grazie alla governance della Federazione Internazionale, di Antonio Urso e Mr. Jalood – le parole sul palco di MalagòTra le tante cose che ho notato di questi Campionati italiani assoluti c’è questa: 59 atlete e 57 atleti, risultato di un grande lavoro di gender equality della FIPE, il che credo che sia uno degli elementi chiave del successo di questo sport ed è garanzia del suo futuro”. Successivamente a prendere la parola è stato il Presidente Urso: “In un anno e mezzo abbiamo cambiato la cultura della Federazione Internazionale. Ad oggi siamo a Parigi con due atleti ma il sogno è portarne 6: tre maschi e tre femmine”. Ha poi concluso il Presidente dell’IWF Mohammed Jalood: “Io e Antonio Urso stiamo lavorando con il CIO per rendere il nostro sport pulito e trasparente”. 

Le prime due categorie ad esibirsi, sono state la 87 kg e la +87 femminile. Sul gradino più alto del podio sono salite la giovane promessa della pesistica italiana Sara Dal Bò (14 anni) e Cataldo Anna Chiara rispettivamente con un totale di 202 e 174 kg.

I primi verdetti maschili invece arrivano per le categorie 109 e +109 Kg. A trionfare sono stati Vittorio Cabras (con 300 kg di totale) e Alessandro Vinci che si è confermato campione assoluto per la quinta volta in carriera nella categoria +109 Kg. 

Nella categoria 45 kg femminile è Nicole Mannironi a portarsi a casa la medaglia d’oro con 130 kg di totale contro i 120 di Gioia Barbiero che ha chiuso al secondo posto. Sul gradino più basso del podio Aurora Iervese. 

Battaglia chilo a chilo invece quella che è andata in scena nella categoria 49 kg femminile. La vittoria la conquista Eleni Battistetti che alza appena 4 kg in più rispetto a Irene Belluomini (150 contro 146). 

Nel tardo pomeriggio si sono esibiti i 55 kg maschili con Federico La Barbera delle Fiamme Oro che ha conquistato l’oro grazie ai 108 di strappo, 126 di slancio per un totale di 234. Successivamente è toccato alla categoria 61 kg maschile e a trionfare è stato Manuel Mannironi (altro atleta delle Fiamme Oro) con un totale di 245 kg. 

Dominante invece Ludovica Celine Delia che bella categoria 55 kg femminile, si aggiudica la medaglia d’oro grazie ad un totale di 197 frutto di 87 kg alzati nello strappo e 110 nello slancio. Sul podio anche Martina Bomben e Rebecca Caffo con un totale rispettivo di 176 e 170. 

Nella categoria 59 kg femminile invece trionfa Piccinno Chiara che supera l’avversaria Giulia Sciamanna di ben 35 kg (205 contro 170). 

Chiudono la prima giornata di gare le vittorie di Fabio Pizzolato (317 kg di totale) nella categoria 89 kg maschile e di Esposito Salvatore (totale 324 kg) nella categoria 81 kg maschile.

Appuntamento a domani per la seconda giornata degli Assoluti di Pesistica.