La FIPE accoglie l’invito del Presidente del CONI, Giovanni Malagò, a far osservare un minuto di silenzio in occasione di tutte le manifestazioni sportive che si svolgeranno in Italia nel fine settimana, per onorare la memoria di Gigi Riva, morto ieri all’età di 79 anni. “Rombo di tuono” come era stato soprannominato, miglior marcatore della storia della Nazionale con 35 gol segnati in 42 partite, trionfò con l’Italia agli Europei del 1968.

Siamo profondamente addolorati per la scomparsa di un uomo straordinario, incredibile campione in campo e fuoriclasse di eccezionale carisma nelle vesti di dirigente – ha detto Malagò, interpretando i sentimenti dell’intero movimento sportivo – un esempio di classe e capacità che ha dato voce al senso di appartenenza per il suo Paese. Gigi Riva è stato il simbolo del Cagliari, di una Regione, della Nazionale e di tutto il calcio azzurro. Ricordo con emozione il momento della consegna del Collare d’oro, la massima onorificenza del nostro movimento, in campo, tra gli applausi infiniti della sua gente, di quel popolo che ha sempre onorato. Rimaniamo orfani di un Mito che ci ha reso orgogliosi di essere italiani“.