Mirco Scarantino è stato eletto dall’Organising Commettee del World Values Day tra i vincitori della II edizione dell’Italian Values Award, riconoscimento ufficiale per l’Italia del World Values Day – Giornata Mondiale dei Valori, conferito a personaggi dello Sport, della Cultura, dello Spettacolo e della società civile che si sono contraddistinti attraverso un risultato, un gesto o un traguardo capace di rappresentare un valore umano e veicolare messaggi utili alla crescita personale. Nato per riunire e le eccellenze italiane appartenenti a diversi settori, è un premio che celebra il coraggio, la passione, l’ambizione, l’impegno e tutti gli altri valori che hanno portato queste persone a diventare ciò che sono oggi.

Mirco Scarantino verrà premiato per aver rappresentato il Valore della #FORZA

Per essersi confermato campione d’Europa e re incontrastato a livello continentale nella sua categoria, scrivendo da giovanissimo la storia della pesistica e divenendo punta di diamante della nazionale italiana. Per aver dimostrato una piena consapevolezza dei propri mezzi attraverso il suo sport e le sue innumerevoli imprese, riuscendo a trasferire ad una società che ha un concetto distorto del valore della forza, una sua attribuzione specifica in ambito sportivo, che diventa da subito messaggio per quanti tra i suoi coetanei possano pensare di inseguirla come valore senza il necessario controllo, senza la sua valorizzazione in precisi ambiti sportivi e sociali.

La cerimonia di premiazione avrà luogo a Roma oggi, giovedì 19 ottobre 2017, alle ore 18.00 presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio. La lista dei protagonisti, suddivisi in tre diverse categorie “Sport”, “Life” e “People”, è lunghissima: oltre al nostro pesista Mirco Scarantino ci saranno anche il capitano dell’Italnuoto Filippo Magnini, poi ci sarà anche l’atleta più medagliata dello sport italiano Valentina Vezzali, e poi ancora Clemente Russo, Paolo Pizzo, Arianna Errigo, Elena Linari e Stefano Palmieri (golfista non vedente vincitore del prestigioso British Blind Open 2017). Tra le eccellenze culturali figurano il regista Volfango De Biasi, il film “Tiro libero” di Alessandro Valori, Darwin Pastorin, Caterina Piretti e Roberto Giacobbo. Per chiudere riceveranno la statuetta nella categoria “People” Luciano Baietti, l’uomo più ‘istruito’ del mondo con il record di 15 lauree conseguite, e Valerio Catoia, giovane atleta disabile autore di un eroico salvataggio in mare di una bambina in difficoltà. Tutti i premiati saranno poi chiamati a lasciare una testimonianza delle virtù e dei valori nelle loro esperienze personali e professionali.
Un evento dal valore unico che coniuga «valore sociale, culturale ed educativo che parla ai giovani di valori umani» come spiega il giornalista Gianluca Meola, organizzatore dell’evento e lo fa «attraverso le storie e le esperienze dei personaggi che premiamo, che diventano a loro volta esempi edificanti, fonte d’ispirazione e di insegnamento».