Le associazioni e le società sportive affiliate, come è noto, devono provvedere all’adozione del Modello organizzativo e di controllo dell’attività sportiva, del Codice di condotta, e alla nomina del Responsabile in materia di Safeguarding, seguendo le indicazioni contenute nelle linee guida dettate dalla Federazione, già pubblicate, le quali disciplinano gli strumenti per la prevenzione e il contrasto di ogni forma di abuso, molestia, violenza di genere o discriminazione per ragioni di etnia, religione, convinzioni personali, disabilità, età o orientamento sessuale e nel rispetto delle norme vigenti.

A tal proposito, la Federazione, per agevolare la realizzazione dei modelli e dei codici di condotta, nonché per seguire il corretto iter procedurale, mette a disposizione sul sito federale, a puro titolo esemplificativo, nel box dedicato allo Sportello di Servizio per gli associati FIPE, i moduli che potranno essere utili come esempio per la nomina del Responsabile contro gli abusi, le violenze e le discriminazioni dell’affiliata, nonché per la predisposizione dei Modelli Organizzativi e dei Codici di Condotta:

Si ribadisce che i moduli pubblicati, sono solamente degli esempi dai quali poter prendere spunto. Gli stessi dovranno esser redatti e realizzati sulla base delle esigenze e circostanze specifiche di ogni singola organizzazione sportiva.

Si ricorda, inoltre, che una volta adottato il modello organizzativo e il codice di condotta andranno trasmessi al Safeguarding Officer al quale dovrà essere inviata anche la nomina del responsabile Safeguarding individuato dall’associazione: all’indirizzo e-mail di riferimento: safeguarding@federpesistica.it