Mirko Zanni RecordPPSi sono disputate nell’ultimo fine settimana le Finali Nazionali dei Campionati Italiani della classe Under17. Nella splendida cornice del PalaPellicone di Lido di Ostia sono stati assegnati i Titoli di classe del 2014, sabato gli otto maschili e domenica i sette femminili.


Fin dalle prime battute si è assistito a gare di alto profilo con i giovani pesisti che hanno dato vita ad una delle edizioni più emozionanti dell’ultimo periodo.

Nella 50 kg splendido duello all’ultimo kg tra Anthony Conigliaro (Vlassof200) e Manuel Mannironi (Fiamme Oro), risolto a favore del primo con 154 kg di Totale grazie ad una solida prova di slancio in cui ha distanziato il rivale dopo lo stesso risultato di strappo; il nipote del grande Sebastiano si è fermato a 152 kg. Con loro, sul podio, il sardo Secchi, oro di specialità nello slancio.
Senza storia il Titolo della 56 kg con il palermitano del college Fabio Arcara (In Mare Palermo) protagonista di una grande prestazione chiusa con cinque prove valide e con cui ha migliorato tutti i propri primati (90/108/198). Titolo della 62 kg al molisano Fabio Suliani: super prestazione anche per lui che si aggiudica il primo titolo Under 17, dopo quello Esordienti dello scorso anno, sempre nella 62 kg, con 192 kg di Totale (87+105 e sei prove valide).

Secondo Titolo di classe anche per il friulano Mirko Zanni (Pesistica Pordenone), vincitore del Trofeo di Best Lifter in virtù della miglior prestazione individuale, letteralmente scatenato nell’esercizio di slancio dove ha migliorato due record italiani di specialità (138 e 142 kg) e due di totale (248 e 252 kg). Nella 77 kg Titolo a Angelo Carmisciano (Audax Caltanissetta) con 222 kg di totale, mentre nella 85 kg si è laureato campione italiano Salvatore Tundo Aristovnik (Pesistica Aradeo), terzo dopo lo strappo, ma capace di distanziare gli avversari di ben 16 kg nello slancio (130 kg) ribaltando la classifica finale. Impeccabile la prestazione di un altro pugliese, Alessandro Marinelli (Wellness Center Grottaglie), campione italiano della 94 kg con 116 kg di strappo e 131 kg di slancio.

Grande sfida anche nell’ultima categoria di giornata, oltre 94 kg, tra i due piccoli “giganti” del Collegiale dell’Acquacetosa Federico Bani (Linea e Salute Somma Lombardo) e Alessandro Vinci (Jogging Palermo): a spuntarla è stato il lombardo grazie ai 7 kg di vantaggio accumulati nello strappo, sufficienti a respingere il tentativo di rimonta del palermitano capace nello slancio di precedere l’avversario di 5 kg (150 contro 145 kg).
Subito altri record italiani nelle gare femminili. Alessandra Pagliaro nella 44 kg con la terza prova di slancio da 73 kg ha migliorato il Record di slancio e anche quello di totale (133 kg), aggiudicandosi il  quarto Titolo italiano di classe e facendo registrare la miglior prestazione sinclair di giornata. Duelli esaltanti nella 48 e nella 53 kg. Nella 48 kg tra le giovanissime Lucrezia Magistris (Ginnastica Pavese) e Sabina Carretto (Wrestling Savona), con la prima che sul podio ha preceduto di un solo kg la rivale, nella 53 kg tra Ilaria Piccinno (Pesistica Aradeo) e Alexandra Pascari (Libertas in Movimento) con la salentina che in terza di slancio ha recuperato lo svantaggio di 4 kg  sollevandone 74 kg contro i 70 della Pascari.

Pesistica Aradeo che sigla la doppietta tricolore andandosi a prendere anche il Titolo della 58 kg con Martina Manta (55+68). Nella 63 kg primo Titolo Italiano Under 17 per Eleonora Carpino (Libertas in Movimento), mentre Emiliana Piga (Universit Sport Cagliari) si è aggiudicata il Titolo della 69 kg con una sfida kilo a kilo con Federica Cimino (Body’s Training), preceduta sul podio finale per un solo kg (132 contro 131).
L’ultima emozione di giornata è stata offerta da Anna Chiara Cataldo (Body’s Training) che ha stravinto l’ultimo Titolo in palio, quello della +69 kg, migliorando il primato di classe dell’esercizio di slancio con la misura di 97 kg e tentando anche in terza ed ultima prova il quintale, non riuscendo però nella girata del bilanciere.

Questi i podi delle classifiche per Società, in ordine di piazzamento: Vlasso200 Palermo, Body’s Training Copertino e Osca Campobasso nella graduatoria maschile, Body’s Training Copertino, Pesistica Aradeo e Libertas in Movimento nella graduatoria femminile.

La gara si è svolta sotto l’egida degli sponsor federali Eleiko, Macron, Calzetti&Mariucci, Fisiostore e Consorzio Terme Euganee. Il prossimo appuntamento nazionale sarà con i Campionati Italiani Esordienti che si disputeranno sempre a Ostia il 3 e 4 maggio.


RISULTATI delle Finali Nazionali dei Campionati Italiani Under17 2014