Il 23 giugno il CIO festeggia l’Olympic Day, ricorrenza della propria nascita (era il 1984), lanciando la campagna “Let’s Move” e invitando le persone di tutto il mondo a fare attività fisica.

L’iniziativa, nata con l’intento di ispirare e motivare a muoversi, è creata in collaborazione con L’Organizzazione Mondiale della Sanità ed è promossa anche da atleti olimpici.

La FIPE sostiene il programma, consapevole dell’importanza del movimento per tutte le generazioni. Infatti, per l’occasione, il 23 giugno la Federazione invita e incoraggia la propria community a condividere sui social la propria attività fisica, taggando il profilo social Instagram Fipe.Federpesistica con l’#OlympicDay. L’obiettivo è quello di essere fonte d’ispirazione per gli altri, creando un circolo virtuoso che porti un impatto estremamente positivo nella mente e nei corpi delle persone.

L’iniziativa nasce proprio per contrastare la diminuzione di movimento di giovani e adulti: stando alle ricerche, infatti, un adulto su quattro e oltre l’80% dei ragazzi e delle ragazze non riesce a svolgere l’attività consigliata dall’OMS. La scusa più diffusa sembra essere la mancanza di tempo durante la giornata.

Iniziare anche con 30 minuti di movimento al giorno porterebbe enormi benefici al nostro corpo e alla nostra mente, per poi incrementare fino a 60 minuti. Questo aiuterebbe a prevenire l’insorgere di malattie e diminuire i sintomi di ansia e depressione tra i più giovani.

Quindi il 23 giugno sarà l’occasione per fare attività quotidiana, ovunque e in qualsiasi modo.

Il Presidente del CIO, Thomas Bach, presentando “Let’s Move”, afferma: “Nella Giornata Olimpica celebriamo la missione del Movimento Olimpico di rendere il mondo un posto migliore attraverso lo sport, che mantiene la nostra mente e il nostro corpo forti e sani. Lo sport ci ispira a dare sempre il massimo e ci fa sognare, diffonde gioia e ci unisceQuest’anno, – prosegue – insieme all’OMS, stiamo evidenziando gli impatti positivi che lo sport ha sulla salute fisica e mentale. Vogliamo ispirare il mondo a muoversi ogni giorno di più. Lo sport e l’attività fisica sono lo strumento a basso costo e ad alto impatto per avere corpi sani, menti sane e comunità resilienti“.

[/vc_column_text]

[/vc_column][/vc_row]