Andrea Quarto è quinto alla Fazza Dubai Para Powerlifting World Cup, gara valida per la qualificazione per i Giochi Olimpici di Parigi 2024. Per l’Azzurro una sola alzata valida, la prima a 206, kili che confermano quelli che lo vedono al 15esimo posto nella ranking list olimpica. Considerati non validi i 213 sollevati in seconda prova, per un errore di ‘fermo al petto’ mentre non sono saliti i 217 provati al terzo tentativo. Oro al cinese Ye con 241, argento all’iraniano Solhipouravanji con 221, bronzo all’uzbeko Umirzakov con 217.

La spedizione azzurra termina domani con l’ultima atleta in gara: Emanuela Romano, in pedana alle ore 12.00 nella categoria fino a 55 kg.

Le dichiarazioni

Sandro Boraschi

“Andrea ha fatto tutto quello che doveva fare, peccato per la seconda prova: con due lucette rossa e una bianca vuol dire che l’errore è stato minimo. L’aspetto positivo è che comunque Andrea non si è perso d’animo e ha continuato a lottare anche in terza prova, cercando di migliorarsi. Il fatto è che tutti i nostri avversari stanno cercando costantemente di fare meglio della gara precedente, alzando sempre l’asticella e bisogna adeguarsi. Lotteremo fino alla fine”.

Andrea Quarto

“Sono consapevole che il livello è altissimo e che in questo sport non si migliora dall’oggi al domani. Sto crescendo tantissimo, gara dopo gara, e sto lì a giocarmela con i migliori. Certo, resta un po’ l’amaro in bocca per 213 kg dati nulli”.