Si avvera un sogno in casa FIPE! Al termine di un percorso lungo e ricco di difficoltà iniziato ufficialmente nel 2011 con il riconoscimento da parte del CIP della Pesistica come disciplina sportiva paralimpica, l’Azzurra Martina Barbierato ha compiuto l’impresa di centrare la prima storica qualificazione alle Paralimpiadi, portando a casa questo straordinario risultato per sé e per la Federazione, oltre che per l’intero movimento Paralimpico nazionale. Decisivi i risultati che l’Azzurra ha ottenuto fin dalle sue prime uscite internazionali, dal titolo europeo juniores del 2013 arrivato insieme al record mondiale di classe, al titolo mondiale juniores di Dubai nel 2014, dove la torinese ha confermato i minimi per la qualificazione olimpica.

Contattato telefonicamente da Forde (Norvegia) dove sono in corso di svolgimento i Campionati Europei di Pesistica, il Presidente Urso, appena rieletto alla guida della Federazione Europea, ha espresso tutta la propria gioia umana e sportiva per il grande risultato ottenuto che premia la scelta fatta dall’attuale Consiglio Federale di aprire al mondo Paralimpico, decisione avallata e supportata sin dall’inizio dal Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli. Il Presidente ha poi sottolineato come il raggiungimento dell’obiettivo sia stato possibile grazie all’impegno professionale e appassionato dei ragazzi, a partire dalla protagonista di questa impresa, Martina Barbierato, per arrivare a tutti gli Atleti che in questo primo quadriennio hanno creduto e contribuito alla realizzazione del sogno olimpico. Solo il grandissimo impegno di tutti, infatti, ha reso possibile il superamento delle enormi difficoltà tecnico logistiche, permettendo alla Pesistica Paralimpica italiana di arrivare a un così grande successo dopo un solo quadriennio di lavoro e senza grandi risorse a disposizione. L’obiettivo, seppure individuale, è il frutto di un grande lavoro di squadra e permette alla nostra Federazione di godere di un altro storico risultato.

Grande merito va ascritto al Direttore Tecnico Nazionale Alessandro Boraschi ed a tutto lo staff tecnico delle Nazionali Paralimpiche che ha svolto un eccellente lavoro di coordinamento tra i tecnici sociali e gli atleti, facendo da apripista alla crescita sia a livello nazionale che internazionale della pesistica paralimpica italiana. Il Presidente ha inoltre rivolto al Consigliere Delegato alle Attività Paralimpiche, Salvatore Primo, un particolare ringraziamento per aver guidato la Squadra Paralimpica Azzurra in tutte le trasferte internazionali con appassionato e professionale slancio, contribuendo a fortificare l’immagine della FIPE nel mondo Paralimpico. Infine ha espresso un doveroso ringraziamento alle Società ed ai Tecnici sociali di Martina Barbierato e di tutti gli Atleti del Team Italia Paralimpico per il prezioso apporto fornito in questi anni ed alla Fondazione Terzo Pilastro per il sostegno nelle attività di preparazione delle Squadre Nazionali Paralimpiche.