Oscar Reyes non ha certamente bisogno di presentazioni. Dopo l’Oro conquistato ai Mondiali di Riyadh, il nativo di Cuba (naturalizzato italiano) è diventato uno degli atleti di spicco della pesistica italiana. Con lui ci siamo soffermati sulle Finali dei Campionati Assoluti in programma a Roma il 16 e il 17 dicembre.

Come ti senti e come stai in vista della gara? “Bene, mi sto preparando al meglio per il prossimo incontro. Subito dopo l’oro Mondiale mi sono preso una pausa ma sono tornato ad allenarmi da ormai diverse settimane”.

Quanto ti ha cambiato aver vinto la medaglia d’oro? “La vittoria di Riyadh mi ha stimolato a continuare così, provando a vincere tutte le gare a partire dalle prossime”. 

Partecipi agli Assoluti da Campione del mondo. Ti senti un peso sulle spalle? “Le gare nazionali le vedo come una preparazione per quelle internazionali, sulle quali ci sono un’attenzione e una concorrenza diversa. Prendo questa gara con tranquillità, un modo per risalire in pedana e sperimentarmi dopo il Mondiale. Il titolo vinto è solo una gioia, non un peso”.

La tua routine cambia quando ci sono gare come questa imminenti. “Quando ci sono gare importanti sì, sono più concentrato su quello che dovrò fare in gara”. 

Hai un obiettivo? “In questi assoluti l’obiettivo è sperimentarmi, tornare in competizione dopo i Mondiali e cercare sempre di migliorarmi”.