Tredici atleti hanno rappresentato il Veneto ai Campionati Italiani Senior di pesistica olimpica, svoltisi gli scorsi 20 e 21 febbraio al PalaPellicone di Ostia Lido di Roma, ottenendo complessivamente ottimi risultati ed un bottino di 6 medaglie, 4 d’argento e 2 di bronzo.

Tris di medaglie per il portacolori della Polisportiva Santa Bona di Treviso, Francesco Certossi, tre volte sul podio d’argento (strappo, slancio e totale) nei 69 kg., una medaglia d’argento per Giada Varalta (Bentegodi), nei +75 kg., nell’esercizio di strappo, poi quarta nello slancio e nel totale e due bronzi per Davide Faggioni (Bentegodi), nei +105, nello slancio e nel totale, dopo un provvisorio quinto posto nello strappo.

Tra i maschi ottima prova per Enrique Taietta (Bentegodi), nei 62 kg., appena giù dal podio, al quarto posto, nei 62 kg., sesta posizione per Daniel Compagno (Cortina Energym), nei 105 kg., settime piazze per Luca De Rossi (85 kg.) e Federico Basili (94 kg.) e ottava posizione per Nicola Tumiati (94 kg), tutti e tre atleti della Spes Mestre.

Tra le femmine, in bella evidenza la bentegodina Jenny Gironi, quarta classificata nei 58 kg., quinti posti per Maria Vittoria Sportelli (Bentegodi), nei 53 kg. e per Anna Lucia Benedetti (Spes), nei 58 kg. e sesta piazza per Gioia Barbiero (Spes), nei 48 kg..

Tre sfortunate prove non valide nell’esercizio di strappo, hanno messo fuori gara Fabiola Mazzi (Snatch Quadrato Villafranca), al suo esordio in gare nazionali.

Da sottolineare anche la presenza della fuoriclasse azzurra veronese, Carlotta Brunelli, che ha conquistato l’ennesimo tris di medaglie d’oro, nei 75 kg., ormai da molti anni in forza al Gruppo Sportivo Fiamme Oro Polizia di Stato Roma, ma, affettivamente, bentegodina da sempre e per sempre.

A - BarraSep

I tre argenti di Francesco Certossi (Santa Bona Treviso)

I tre argenti di Francesco Certossi (Santa Bona Treviso)

L'argento di Giada Varalta (Bentegodi Verona)

L’argento di Giada Varalta (Bentegodi Verona)

I due bronzi di Davide Faggioni (Bentegodi Verona)

I due bronzi di Davide Faggioni (Bentegodi Verona)

A - BarraSep