metSabato 14 maggio si è svolto, presso la sala conferenze del CONI di Aosta, il corso di formazione intitolato “La Pesistica: sport per tutti gli sport – Metodologie ed esercizi della Pesistica olimpica utili per tutte le discipline sportive”, organizzato dal Comitato Valle d’Aosta della Federazione Italiana Pesistica in collaborazione con il Comitato Regionale CONI Valle d’Aosta.

A tenere le lezioni del Corso sono stati il Presidente Federale, EWF e Coordinatore delle Attività tra la Scuola dello Sport e l’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI, Antonio Urso e l’Ing. Michele Fiorino, Docente di Fisica applicata e Specialista in Biomeccanica del movimento.

I relatori hanno trattato la stretta correlazione tra la metodologia dell’allenamento della Pesistica e delle attività con i sovraccarichi con l’allenamento della forza comune a tutte le discipline sportive, con l’intento di fornire ai tecnici le giuste conoscenze in ordine alla corretta tecnica di esecuzione del movimento, alla prevenzione e correzione degli errori e dei traumi, alla distribuzione di volumi e intensità di carico degli allenamenti a seconda delle diverse discipline sportive praticate.

Urso ha dimostrato come le tecniche proprie della Pesistica olimpica, lo Strappo e lo Slancio, siano le più indicate ad insegnare all’atleta come esprimere la capacità di forza dinamica massima con il giusto sincronismo, adeguandola a pesi di varia consistenza ed evidenziando come anche attraverso carichi di bassa intensità si possano sviluppare forze elevate.

Analizzati i gesti tecnici di diverse discipline sportive, il Presidente ha poi dimostrato come i gesti tipici del sollevamento pesi, comuni a molti sport, costituiscano utile mezzo di preparazione sportiva anche per le discipline che richiedono impegni di forza in elevata velocità di esecuzione e in condizioni di instabilità.

L’ing. Michele Fiorino ha approfondito i principi della Biomeccanica sportiva, materia multidisciplinare che coinvolge diverse professionalità quali tecnici, atleti, ingegneri, medici e informatici e che investe trasversalmente le scienze dello sport, della medicina, della bioingegneria e della robotica. Ha poi evidenziato, attraverso i principi della fisica applicata alla posturologia e al movimento, anche attraverso gli attuali dispositivi utilizzati per le misurazioni delle forze generate dai gesti atletici, come la conoscenza della biomeccanica sia di grande utilità al generale miglioramento della prestazione atletica.

Durante il corso, a cui hanno preso parte 32 tecnici di 7 diverse discipline sportive, è emersa la necessità di approfondire la parte pratica, che la Federazione Italiana Pesistica si è resa disponibile a programmare in una seconda sessione nel corso del prossimo semestre.


Antonio1

Antonio18

Antonio13